il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Pugno alla barista del Fiore, è imputato nell'inchiesta Juliette

L'albanese di 27 anni ha patteggiato 18 mesi

Pugno alla barista del Fiore, è imputato nell'inchiesta Juliette

CREMONA - «Di solito non faccio così, avevo bevuto. Quando la signorina del bar si è rifiutata di darmi da bere, mi sono sentito provocato e ho avuto quella reazione. Mi scuso». A scusarsi, mercoledì 21 dicembre, davanti al giudice Maria Stella Leone è stato Noel Shehu, l’albanese di 27 anni arrestato martedì notte dai carabinieri dopo aver sfasciato il bar Fiore a San Felice, e aggredito i militari. Accusato di violenza privata, lesioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, l’albanese ha patteggiato 18 mesi di reclusione (era difeso dagli avvocati Monia Ferrari e Fabio Galli). Niente beneficio della sospensione condizionale. Niente manette, ma obbligo di firma.

Diplomatosi all’alberghiero, senza fissa dimora, l’albanese abita nella casa di un amico. Disoccupato, fino al giugno dello scorso anno lavorava come tutto fare al Juliette, il locale dei vip travolto dallo scandalo su un presunto giro di escort e di cocaina ai clienti facoltosi. Per l’accusa, Shehu sarebbe stato uno dei fornitori di droga del Juliette. Per questo reato, è già stato rinviato a giudizio: il processo è fissato per il 15 marzo prossimo.

22 Dicembre 2016

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2016/12/22 - 09:09

    SIGNORI MEI , questi graditissimi ospiti si sono guadagnati la licenza di delinquere in più di vent'anni di rapine ,furti, delitti, associazioni per delinquere, estorsioni ,violenze gratuite e scusate se dimentico qualche altra specializzazione . Ora cosa vogliamo ?Togliere dei diritti acquisiti agli stranieri ? Ma ragionate : mica sono ITALIANI !

    Rispondi

  • mario

    2016/12/22 - 08:08

    Ma che bella gente che gravita attorno a 'sto Juliette... mi vien da ridere a pensare a tutti quei ragazzotti e ragazzotte che lo affollano, magari sparandosi le pose da vip davanti al fotografo per poi postarle a destra e sinistra.... complimenti, frequentate un locale veramente alla moda, roba fine......

    Rispondi

  • NICOLA

    2016/12/22 - 07:07

    Obbligo di firma per questo galantuomo??? Ma com'è possibile...non c'è più giustizia, non si rispettano più i diritti umani...quasi rischiava di andare anche in carcere...ma vi sembra corretto?? Vi sembra socialmente accettabile??

    Rispondi

  • enrico

    2016/12/22 - 05:05

    18 mesi con obbligo di firma? Vuol dire domiciliari? Se cosi fosse sempre meglio....

    Rispondi

  • 2016/12/21 - 23:11

    disoccupato,senza fissa dimora,implicato in un altro processo.Ma come si mantiene questo qua???Come fa ad ubriacarsi presumibilmente sovente??Nessuna indagine su questo qua???

    Rispondi