il network

Sabato 17 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Divieto di avvicinamento alla ex moglie per il 38enne arrestato lunedì 12

Emessa la misura cautelare: contestata violenza sessuale e tentata violazione di domicilio

Divieto di avvicinamento alla ex moglie, contestata violenza sessuale e tentata violazione di domicilio

Un intervento dei carabinieri di Cremona

CREMONA - I Carabinieri del N.O.R. della Compagnia di Cremona, nel pomeriggio di martedì 20 dicembre hanno dato esecuzione alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla ex moglie ed ai luoghi da questa frequentati, alla sua abitazione, agli istituti scolastici di frequenza dei figli a carico di V.M. poiché ritenuto responsabile dei reati di violenza, atti persecutori e tentata violazione di domicilio. Il provvedimento riassume fatti che hanno avuto inizio già dal mese di ottobre 2015, quando la coppia era ancora convivente, fino alla data del 12 dicembre scorso, momento in cui V.M. è stato tratto in arresto dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile allorché la vittima, bloccata in auto e minacciata dal marito, si è decisa a chiedere aiuto ai Carabinieri. Da quel momento l’Arma ha riassunto all’Autorità Giudiziaria di Cremona le numerose denunce proposte dalla donna contro il marito e gli interventi eseguiti, rappresentando la gravità della situazione che poteva evolvere in peggio. Lisa Saccaro, Sostituto Procuratore della Repubblica presso la Procura di Cremona, rilevando concreto pericolo per la donna e valutando le univoche fonti di prova raccolte dall’Arma ha chiesto l’emissione di idoneo provvedimento cautelare. Il Gip del Tribunale di Cremona, Letizia Platé, evidenziando proprio la lunga vicenda e la serie di fatti che avevano riguardato la vittima ed i tre figli conviventi, ha rilevato la necessità di disporre a carico di V.M., il divieto assoluto di contatto con l’ex moglie, provvedimento che è stato eseguito nella giornata di martedì 20.

20 Dicembre 2016