il network

Sabato 22 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Parcheggi, nuova verifica sui permessi riservati ai disabili

Complessivamente sono 198 le autorizzazioni che devono essere restituite in quanto sono venuti meno i requisiti della loro validità

Parcheggi, nuova verifica sui permessi riservati ai disabili

Continua la campagna di sensibilizzazione "Io posso parcheggiare qui?"

CREMONA - Nei giorni scorsi si è conclusa una nuova verifica sui permessi auto rilasciati a persone con disabilità. Se ne è parlato durante l'ultima riunione dello staff mobilità che, da un anno, sta monitorando i risultati del Piano della sosta nel centro storico messo in atto dall'Amministrazione dal settembre dello scorso anno. La verifica dei permessi ha l’obiettivo di tutelare i diritti delle persone diversamente abili. Al 15 dicembre 2016 risultano attivi 2193 permessi disabili. Dalle verifiche effettuate quelli non restituiti che risultato intestati a persone decedute sono 149, altri 49 sono in possesso di cittadini che hanno trasferito la residenza presso l'Azienda Speciale “Cremona Solidale”. Complessivamente sono dunque 198 i permessi che devono essere restituiti in quanto sono venuti meno i requisiti della loro validità. “Questi permessi - dichiara l'Amministrazione - per i quali non sussistono più le condizioni di assegnazione, vanno restituiti. Si rinnova pertanto l’invito ai cittadini a restituire all’Ufficio permessi i pass non più validi. Gli agenti della Polizia Locale, che stanno seguendo l'intera operazione, provvederanno comunque, utilizzando l'elenco predisposto dagli uffici, a contattare i famigliari per effettuare le opportune verifiche di sussistenza dei requisiti e chiedere la restituzione dei pass, mentre l'Ufficio permessi provvederà a togliere le targhe dagli autorizzati per il passaggio dai varchi elettronici”. Il recupero dei permessi “dimenticati” è una delle operazioni di verifica e di controllo, ottenuta grazie all’incrocio costante dei dati, fortemente voluta dall’Amministrazione per favorire il transito e la sosta dei cittadini che ne hanno veramente bisogno, disincentivando l’utilizzo improprio dei pass. Anche per questo i nuovi permessi sono stati realizzati colorati, dotati di ologramma e QR code per evitare duplicazioni facili. Nel frattempo, grazie anche alla collaborazione proficua instaurata con le associazioni dei disabili che fanno riferimento alla Federazione Associazioni Nazionali Disabili (FAND) continua la campagna di sensibilizzazione "Io posso parcheggiare qui?" per mantenere alto il livello di attenzione sull'uso corretto dei permessi e degli stalli dedicati. Il lavoro di verifica degli aventi diritto all'utilizzo del permesso per transito e sosta dei disabili è iniziato lo lo scorso anno ed è il risultato di un lavoro svolto in sinergia tra l'Assessorato alla Mobilità di Alessia Manfredini, quello alla Trasparenza e Vivibilità sociale di Rosita Viola con la collaborazione dei Servizi Demografici e l’Assessorato alla Polizia Locale di Barbara Manfredini.

20 Dicembre 2016

Commenti all'articolo

  • sergio

    2016/12/21 - 17:05

    Sarebbe utile che gli agenti arrivassero velocemente, una volta avvertiti, per "sollevare" le sanzioni a chi occupa abusivamente i parcheggi. E magari, dopo l'ennesima segnalazione sempre riferita allo stesso parcheggio, facessero anche dei controlli in autonomia.

    Rispondi