il network

Martedì 25 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASSA PIACENTINA

'Myocastor', anche dei cremonesi tra i denunciati

Svelati venerdì 16 dicembre nella conferenza stampa in Procura a Piacenza tutti i dettagli dell'operazione che ha sgominato una rete di spacciatori

'Myocastor', anche dei cremonesi tra i denunciati

La conferenza stampa in procura a Piacenza

PIACENZA - I dettagli sull'operazione antidroga “Myocastor”, dei carabinieri della compagnia di Fiorenzuola, sono stati svelati venerdì 16 dicembre in conferenza stampa in Procura a Piacenza. Il comandante, maggiore Emanuele Leuzzi, ha spiegato che l'indagine avviata un anno fa si è conclusa con l'arresto di un magrebino residente nel milanese, che reclutava clandestini per farli diventare spacciatori. Si tratta di Bouazza Annaoui, 41 anni. L’uomo è stato arrestato insieme ad altri suoi 14 collaboratori in un appartamento milanese e sono stati eseguiti 23 ordini di cattura con altre 28 persone denunciate in stato di libertà fra cui alcuni cremonesi. Eroina e cocaina venivano spacciate in ben 21 località prevalentemente piacentine: Pontenure, Monticelli D’Ongina (Isola Serafini ed Olza), Castelvetro, Fiorenzuola D’Arda (San Protaso e Felina), Cadeo (Saliceto), Castell’Arquato (loc. Dossi), Carpaneto Piacentino (Travazzano e Nicrosi), Alseno (Chiaravalle), Caorso, San Pietro in Cerro, Cortemaggiore oltre che in altri Comuni delle limitrofe province: Busseto (Parma), Castelnuovo Bocca d’Adda (Lodi), Santa Cristina e Bissone (Pavia) e anche Cremona. Quattro persone sono tuttora latitanti. Nel corso dell’operazione sono stati recuperati quasi un kg di sostanza stupefacente tra eroina e cocaina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

16 Dicembre 2016

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2016/12/17 - 09:09

    Tra pochi giorni tutti i componenti di questa grossa ORGANIZZAZIONE CREATA PER DELINQUERE saranno tutti in LIBERTA' .

    Rispondi