il network

Domenica 23 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASALBUTTANO

Dopo 35 anni di vita insieme unione civile per due imprenditori

"Abbiamo vissuto con dignità e discrezione, senza eccessi o esagerazioni, la nostra storia. L’omosessualità ostentata produce effetti contrari"

Dopo 35 anni di vita insieme unione civile per due imprenditori

CASALBUTTANO - Seduti ad un tavolo del loro locale, vicino al focolare del camino, Maurizio Ziglioli e Dario De Stefani, attuali titolari dell’osteria ‘La Granda’ di Casalbuttano, raccontano la loro storia. Trentacinque anni d’amore e di lavoro vissuti, con serenità e discrezione, l’uno al fianco dell’altro. E alla presenza di settanta invitati, Dario e Maurizio si uniranno civilmente domenica otto gennaio, alle 11.30, in municipio a Bordolano. A suggellare il legame sarà il sindaco di Bordolano Davide Brena. Poi la grande festa a Villa Zaccaria.

Maurizio, 58 anni, di Bordolano e Dario, 60 anni, di Cremona, sono insieme da trentacinque anni. Condividono la vita e il lavoro praticamente da sempre, da quando, nel 1981, hanno avviato il loro negozio di salumeria e gastronomia a Bordolano. Poi il ‘salto’ nella ristorazione, prima al ‘Miragatto’ di Bordolano, poi alla ‘Luna’ di Casalsigone ed ora a Casalbuttano. «Un percorso di vita — spiegano —, sempre insieme. Tutt’ora abitiamo a Bordolano. E qui, così come negli altri paesi in cui siamo stati per lavoro, non abbiamo mai avuto problemi particolari. Ci hanno sempre voluto tutti bene. E soprattutto, non è mai mancato il rispetto. Il motivo? Sin dall’inizio della nostra storia, abbiamo vissuto con dignità e discrezione, senza eccessi o esagerazioni. Non ci siamo mai nascosti. E se qualcuno può non essere d’accordo con le tue scelte, se ti presenti con discrezione otterrai sempre rispetto. Molto dipende da come ti poni. L’omosessualità ‘gridata’, cioè ostentata, produce effetti contrari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

06 Dicembre 2016