il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CASALBUTTANO

Antenati italiani, appello dal Brasile

Via social la 29enne Ana Claudia Honorato Antoniazzi ha lanciato un appello alle comunità di Casalbuttano, Olmeneta e Robecco

Antenati italiani, appello dal Brasile

Ana Claudia Honorato Antoniazzi

CASALBUTTANO - Alla ricerca delle proprie origini italiane. Direttamente dal Brasile, via social la 29enne  Ana Claudia Honorato Antoniazzi  ha lanciato un appello alle comunità di Casalbuttano, Olmeneta e Robecco. «Sto cercando le mie radici. Così ho coinvolto gli abitanti dei tre paesi. Di recente ho scoperto che mio bisnonno, Pietro Giovanni Giuseppe Dossena, di Olmeneta, all’età di otto anni si è trasferito in Brasile insieme ai genitori Angelo Dossena, agricoltore, nato a Robecco d’Oglio nel 1856 e Apollonia Marzaroli, anche lei impegnata nei campi, nata a Castelvisconti nel 1863, ma residente a Casalbuttano ed Uniti. Nonostante la distanza geografica, qui in Brasile abbiamo mantenuto i costumi che ci sono stati tramandati dai nostri antenati». L’Italia è da sempre nei pensieri di Ana Claudia, ingegnere chimico e alimentare. Per mantenere il legame con la terra d’origine, la 29enne di São José do Rio Preto (Stato di San Paolo) si è messa a studiare italiano. E così ha iniziato a documentarsi sul suo passato, cercando informazioni all’archivio di Stato di Cremona e contattando direttamente anche il Comune di Olmeneta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

29 Novembre 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000