il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CAPPELLA CANTONE

Liquami in roggia, è giallo

Due i territori comunali alle prese con uno sversamento tanto consistente quanto misterioso

Liquami in roggia, è giallo

Una pattuglia della polizia provinciale in una foto di repertorio

CAPPELLA CANTONE - Un’intera roggia completamente invasa dai liquami e due territori comunali alle prese con un inquinamento tanto consistente quanto misterioso. A far luce sull’episodio, avvenuto nei giorni scorsi, è stata la polizia provinciale, allertata dal sindaco di Cappella Cantone, Pierluigi Tadi, il primo a rendersi conto dell’entità del fenomeno. «Mi hanno avvisato da Grumello — spiega il primo cittadino — ma è bastato poco a capire che lo sversamento all’interno della roggia Gallotta partiva molto più a monte rispetto al nostro territorio». E infatti le indagini condotte dal vice comandante Massimo Pegorini hanno puntato subito in quella direzione. Il corso d’acqua è stato passato al setaccio, metro dopo metro, curva dopo curva, e nel giro di qualche ora sono riusciti a risalire alla provenienza dei liquami: un’azienda agricola situata tra Trigolo e Soresina. Stando ai primi accertamenti, l’origine dello sversamento sarebbe accidentale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

28 Novembre 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000