il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Allerta sul Po: è cresciuto 5 metri in 48 ore

La Protezione Civile: il colmo di piena atteso nella giornata di venerdì 25

Allerta sul Po: è cresciuto 5 metri in 48 ore

Il Po alla stazione di rilevamento giovedì 24 nel pomeriggio

CREMONA - A vederlo così, ‘schiumoso’ eppure ancora apparentemente placido nel suo muoversi lento sotto le arcate in ferro del ponte, nemmeno ti viene da pensare possa esistere un rischio. E invece, oltre la sensazione offerta da un’osservazione rapida, giusto il tempo di una fotografia, il Po cresce ancora. E cresce tanto: più di cinque metri nelle ultime 48 ore, con il Grande Fiume che al ritmo di 25, anche 30 centimetri l’ora è passato dai sei metri e sessanta centimetri sotto lo zero idrometrico di martedì 22 al ‘solo’ metro e ottanta di giovedì 24. E così, a fronte di un incremento tanto massiccio, e soprattutto per la difficoltà di stimare esattamente quale sarà la curva di aumento, adesso è allerta vera. Anche perché continua a piovere a monte e tutti gli affluenti sono gonfi, con il Tanaro già esondato nel Cuneese e lo stesso Po ormai da ore nelle golene torinesi. Per diretta conseguenza, l’apprensione, anche qui, c’è. E pur prospettando una portata capace al massimo di raggiungere la via alzaia senza particolari criticità, non potendo però ancora escludere scenari peggiori, ecco che Aipo e Protezione Civile sono pronti alla mobilitazione mentre, nelle società rivierasche, già si predispone la messa in sicurezza delle aree maggiormente esposte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

24 Novembre 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000