il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Soldi spariti, la bancaria verso il licenziamento

Altre verifiche in corso e denuncia in procura

Soldi spariti, la bancaria verso il licenziamento

La sede di Unicredit in piazza Roma

CREMONA - La denuncia alla procura della Repubblica. E poi l’iter interno, quello che, dopo la sospensione, porta diritto al licenziamento della dipendente finita nel mirino per le cifre, importanti, che sarebbero sottratte ad un paio di clienti. Nel contempo, un’attività puntuale, certosina, condotta sia a livello locale che nei data base della direzione generale, per verificare il ‘quando’, il ‘quanto’ e il ‘come’ di queste presunte incursioni che avrebbero fruttato decine di migliaia di euro. Questi, martedì 22 novembre gli sviluppi della vicenda che ha riguardato la filiale UniCredit di piazza Roma, dove alcuni conti correnti sarebbero stati alleggeriti da una dipendente, la donna sospesa dal servizio e, secondo quanto appreso nelle scorse ore da fonti dello storico istituto bancario italiano, sul punto di essere licenziata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Novembre 2016

Commenti all'articolo

  • renzo

    2016/11/23 - 11:11

    Verso il licenziamento? Direttamente al licenziamento e con la pubblicazione del suo nome e cognome! Magari con la fotografia

    Rispondi

  • vittorio

    2016/11/23 - 08:08

    Se il conto da pagare alla società è il LICENZIAMENTO , in Italia i bancari possono andare in pensione subito dopo aver rubato sui conti correnti i soldi necessari . Certo il rischio grosso è la figuraccia!

    Rispondi