il network

Mercoledì 26 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Referendum, Bersani per il 'No': Dopo non ci sarà il giudizio di Dio

Referendum, Bersani per il 'No': Dopo non ci sarà il giudizio di Dio

CREMONA - Puntuale, lunedì 21 novembre alle 21, Pierluigi Bersani si è presentato al teatro Monteverdi strappando un lungo applauso. Sul palco con tre giornalisti che lo hanno ‘interrogato’, tricolore e bandiera dell’Europa (chiaro segnale alle recenti polemiche) come sfondo, Bersani non ha deluso. Un paio delle sue proverbiali metafore, risposte pungenti. Organizzazione delle associazioni ‘Cremona nel mondo’ e ‘Democratici per Cremona’. La risposta, se si vuole, al dibattito organizzato venerdì scorso con i sindaci di Cremona, Bergamo e Mantova, convinti sostenitori del ‘si’. Il ‘no’, è stato detto e motivato in tutti i modi. «Dopo il 4 dicembre non c’è il giudizio di Dio» e l'ex segretario del Pd non ha avuto problemi nel replicare alle accuse sulla sua ‘non coerenza’: «Non è accettabile». 

21 Novembre 2016

Commenti all'articolo

  • gianfranco

    2016/11/22 - 21:09

    bersani a forza di smacchiare giaguari gli sono rimaste le macchie sugli occhi, preferisce grillo, brunetta è salvini, è come loro il nuovo che ritorna. Mi dispiace solo di avergli dato a suo tempo il voto, permettendogli di rimanere in parlamento. IL mio voto è stato ripagato da lui e dalema e tanti altri di quelli di sinistra, che mi dovevano rappresentare votando la legge fornero dimostrando la totale mancanza di rispetto per la parte più debole dei lavoratori, che sono quelli che li hanno votati e che dovevano difendere e rappresentare.

    Rispondi