il network

Sabato 22 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


ASTRONOMIA

La notte della Superluna, mai così grande dal 1948

Il satellite della Terra si mostra il 14% più grande il 30% più luminoso perché si trova alla minima distanza dal nostro pianeta

La notte della Superluna, mai così grande dal 1948

La superluna vicino al Torrazzo di Cremona (Studio B12, repertorio)

CREMONA - E' la notte della Superluna piena. Il satellite della terra si mostra il 14% più grande il 30% più luminoso rispetto ad ogni altra luna piena da gennaio 1948 ad oggi. Il cielo, non particolarmente limpido sopra Cremona, rischia purtroppo di rovincare lo spettacolo.

Si tratta si un evento astronomico, di per sé, non eccezionale ma la particolarità, come spiega l'astrofisico Gianluca Masi, è data dal fatto che «la luna piena si trova alla minima distanza da Terra». Questo accade perché l’orbita che la Luna percorre attorno alla Terra ha la forma di un’ellisse. I punti nei quali raggiunge la massima vicinanza (perigeo) sono più vicini alla Terra di ben 50.000 chilometri rispetto al punti più distanti (apogeo). A rendere la Superluna di oggi così spettacolare è il fatto che sarà piena appena due ore dopo aver superato il perigeo, il che la farà sembrare più grande del 14% e più luminosa del 30% rispetto ad ogni altra luna piena dal gennaio 1948 ad oggi.

La prossima Superluna, in arrivo tra appena un mese, nella notte fra il 13 e il 14 dicembre, apparirà un po' più piccola perché raggiungerà la fase piena dopo un’ora dal passaggio al perigeo. Lo spettacolo sarà invece assicurato il 25 novembre 2034, quando la Luna sarà piena a soli dieci minuti dopo il passaggio alla distanza minima con la Terra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

14 Novembre 2016