il network

Giovedì 20 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Arrestato in Sudan Abu Nassim, reclutatore Is in Italia

In passato ha avuto legami con Cremona, dove avrebbe spacciato banconote false e dove avrebbe avuto contatti con l’ex imam della moschea cittadina

Arrestato in Sudan Abu Nassim, reclutatore Is in Italia

Abu Nassim e una parata dell'Isis

CREMONA - E' stato arrestato in Sudan il tunisino Moez Fezzani, noto come Abu Nassim e ritenuto un reclutatore Isis in Italia. Lo si apprende in ambienti dell'antiterrorismo. Condannato in via definitiva per asso ciazione per delinquere con finalità di terrorismo (a Milano, nel 2014), nel 2012 era stato assolto in primo grado ed espulso dall'Italia. Era ricercato per un mandato internazionale. Tra il 1997 e il 2001 avrebbe fatto parte di una cellula del "Gruppo salafita", che da Milano reclutava uomini da inviare nei Paesi in guerra. Quello di Abu Nassim è un nome noto anche a Cremona. In passato, infatti, ha avuto legami col nostro territorio, dove avrebbe spacciato banconote false e dove avrebbe avuto contatti con l’ex imam della moschea cittadina. Ed i suoi trascorsi italiani da reclutatore jihadista lo rendono ancora più «interessante», così come il possibile coinvolgimento nella vicenda dei quattro operai della Bonatti rapiti (due rimasti uccisi in circostanza non ancora chiarite).

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

14 Novembre 2016