il network

Sabato 22 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Festa del torrone e trasloco, l'ira degli ambulanti

Confesercenti: "Nessuna notifica, Comune arrogante"

Festa del torrone e trasloco, l'ira degli ambulanti

Due agenti al mercato

CREMONA - Un attacco diretto. Duro. Sullo spostamento del mercato nei due ultimi fine settimana di novembre, tre giorni (due sabati e un mercoledì), in coincidenza con la Festa del Torrone, Confesercenti riapre un fronte destinato a produrre polemiche e veleni. Sabato 12  in mattinata il vicepresidente, Agostino Boschiroli ha diffuso una nota che riassume tutte le cose che non vanno. «Stigmatizziamo pesantemente il modus operandi dell’amministrazione comunale circa la gestione della convivenza Mercato-Festa del Torrone. Nonostante la nostra collaborazione volta all’interesse della città intesa come struttura unica, in cui ogni attore deve fare la sua parte, e dopo un lungo lavoro di mediazione da noi svolto con gli operatori, a una settimana dall’evento, gli operatori non hanno ricevuto alcuna notifica di spostamento (cartacea o tramite posta certificata, dagli uffici o dalla polizia annonaria. Una notifica utile affinché l’utenza del mercato fosse debitamente informata su dove saranno posizionati gli operatori, coi quali si è creata, nei decenni, una fidelizzazione utile sia al consumatore che all’operatore per mantenere il fatturato a livelli adeguati». Boschiroli, che parla di un comportamento arrogante, spiega che la polizia annonaria, interpellata sabato mattina, «non ha saputo dare informazioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Novembre 2016