il network

Mercoledì 19 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA, FURBETTI DEL FISCO

Due milioni di tasse non pagate: è 'stretta'

Controlli incrociati: il Comune ha alzato la guardia e scoperto una quota di evasione superiore di quasi il 30% rispetto al 2015

Tributi

Una cartella per il pagamento dell'Imu

CREMONA - La previsione iniziale di bilancio era quella di incassare un milione e mezzo di euro dagli accertamenti notificati nel corso del 2016 e relativi a Imu, Ici, Tasi, Tarsu e Tari: al 30 settembre, invece, sono stati emessi avvisi per un valore di quasi due milioni, al dettaglio 1.999.000 euro, con una maggiore entrata di 499mila euro riconducibile in particolare all’attività di riscontro sulla tassa rifiuti, la vecchia e la nuova: il contrasto all’evasione dei tributi locali, rafforzato dalle azioni di calcolo incrociato e dall’utilizzo di strumenti tecnico-informatici, garantisce risultati oltre le aspettative al Comune, con la riscossione dei crediti di difficile esigibilità che hanno determinato entrate superiori al previsto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

20 Ottobre 2016