il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Il caso piscina finisce in procura, Ventura: 'Conflitto d'interesse'

Il consigliere di Fratelli d'Italia presenta un esposto nel quali si manifestano ombre e sospetti sui rapporti tra Comune e la società che è in pole position per la futura gestione dell'impianto

Piscina: piano di restyling e maxi polo per il fitness

La piscina olimpionica comunale di Cremona

CREMONA - Formalmente è un esposto contro ignoti, ma nei fatti si disegna un potenziale conflitto di interessi a carico della Sport Management, la società di Verona che ha presentato un project financing ed è in ‘pole position’ per la futura gestione della piscina comunale. E nei fatti, si gettano ombre sull’operato dell’amministrazione comunale. Il ‘caso piscina’ è finito in procura. L’esposto è stato presentato nei giorni scorsi da Marcello Ventura, attuale consigliere comunale di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale.

La vicenda inizia nel marzo del 2016 coni primi contatti tra Comune e società veronese. Si arriva a maggio, quando «mentre i contatti fra Comune e Sport management sono strettissimi, un’altra società manda la manifestazione di interesse per poter gestire la piscina». Si tratta della Europa Sporting Club Brescia «che non ha mai avuto risposte dall’Amministrazione. Perché?». Nell’esposto, Ventura snocciola le cifre del project financing presentato dalla società scaligera: «Durata 25 anni, 30milioni di euro, di cui solo un milione e 600mila di investimenti immobiliari e la differenza in servizi, 230mila euro annui di esborso per contributi da parte del Comune».

Per il consigliere comunale «un progetto incredibilmente penalizzante. Ma non solo». Ed ecco il punto in cui si profila un potenziale conflitto di interessi. Ventura ricorda che «con delibera urgente del 12 agosto 2016 rimasta sul sito del Comune solo qualche giorno prima di essere tolta, con tre assessori assenti alla giunta, fra cui l’assessore allo Sport che era fermamente contrario e con il Segretario Comunale assente, veniva approvato il project financing di Sport Management che diventerà il bando di gara al quale potrà partecipare anche la stessa Sport Management». Da qui gli interrogativi: «Ma non esiste conflitto di interessi? Che interesse avrebbero altre società a partecipare quando l’amministrazione ha già trovato un accordo e stabilito tutto?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Ottobre 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000