il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Viabilità, rivoluzione a San Bernardo: code e disagi all'esordio

Prova in auto nel quartiere dopo le modifiche

Viabilità, rivoluzione a San Bernardo: code e disagi all'esordio

CREMONA - La ‘rivoluzione’ viabilistica iniziata lunedì 10 ottobre (dopo il rinvio della scorsa settimana) a San Bernardo mette a dura prova la resistenza dei residenti del quartiere (per i quali, secondo l’amministrazione comunale è stata fatta) e soprattutto degli automobilisti che ‘non sanno che pesci pigliare’. Abbiamo provato a guidare nella zona 'testando' la nuova viabilità.

Arrivando dal sottopasso di via Brescia, per cominciare, non si può più entrare in via Francesco Soldi, per tre quarti a senso unico entrando da via Persico. Bisogna tirare diritto e svoltare in via Vitali, pure a senso unico. Si arriva sino a via Endertà, si gira a destra e si arriva finalmente in via Francesco Soldi. Qui si può svoltare pure a sinistra e quindi arrivare in via Persico. Questo breve tratto è infatti a doppio senso di marcia. Giunti, non senza fatica, in via Persico, ecco la rotatoria davanti all’Alba: stretta, ad elevata pericolosità, con posti auto disegnati poco dopo il ristorante. E con altre auto che sbucano dal sottopasso di via Persico per entrare in via Francesco Soldi. Si prosegue per entrare in via Esilde Soldi, riaperta definitivamente e pure questa a senso unico verso via Brescia. Fatta via Esilde Soldi, si torna in via Brescia con due alternative: a sinistra il sottopasso e quindi la possibilità di andare a porta Venezia, a destra via Brescia e quindi Borgo Loreto oppure la tangenziale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

10 Ottobre 2016

Commenti all'articolo

  • sergio

    2016/10/11 - 12:12

    tra 3 mesi diranno che non ci sono problemi, che il traffico scorre e la gente si è abituata: la gente si abitua a tutto! I russi si sono "abituati" a Stalin, i tedeschi a Hitler e noi a Renzi. Il punto è se c'è di meglio del progetto manfrediniano, se la giunta concepisce la possibilità di dialogo (la risposta è no), se le persone sono più contente, se si è abbassato l'inquinamento, se questo girone infernale aiuta a consumare meno carburante, se avremo una via d'uscita quando la Cremonese giocherà in casa... (fate questa simulazione per farvi due risate).

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000