il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Giro di vite sui locali: sospensione per La Tisaneria e licenza revocata all'Agorà

Provvedimenti della questura: sette giorni di chiusura per il locale di piazza della Pace, sanzione più pesante per il bar di porta Milano

Un ritrovo di pregiudicatiChiuso il bar Agorà di porta Milano

L'Agorà di porta Milano

CREMONA - Giro di vite della questura sui locali cittadini. Negli ultimi giorni è stata disposta la sospensione di sette giorni dell'attività de La Tisaneria (uno dei punti di riferimento della movida del centro storico) di piazza della Pace ed è stata revocata la licenza al titolare dell'Agorà Cafè di piazza Risorgimento (porta Milano).

Il provvedimento emesso dal questore Gaetano Bonaccorso nei confronti de La Tisaneria fa seguito ad una rissa tra avventori, nella quale era rimasto coinvolto anche il titolare, avvenuta alla fine di agosto. In quell'occasione era intervenuti gli agenti della polizia locale e della volante della polizia di Stato. Sul locale gravava inoltre una precedente diffida.

Più pesante, invece, la sanzione sull'Agorà. Al titolare del bar - già oggetto di sospensione nel marzo scorso perché frequentato abitualmente da pregiudicati e persone note alle forze dell'ordine - è stata revocata la licenza. L'uomo, cittadino cinese, potrà fare ricorso. 

Dall'inizio del 2016, fanno sapere dalla questura, sono state otto le sospensioni di attività nei confronti di locali cremonesi, una revoca della licenza e una diffida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

08 Ottobre 2016

Commenti all'articolo

  • carmen

    2016/10/10 - 14:02

    grazie al questore ed alle forze dell'ordine finalmente un po di pulizia in città

    Rispondi

  • maria teresa

    2016/10/10 - 11:11

    grazie di cuore alle forze dell'ordine.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000