il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Elezioni, seggi aperti fino alle 15

Elezioni, seggi aperti fino alle 15

Cremonesi alle urne

CREMONA - Affluenza in calo per quanto riguarda le politiche, in aumento per le regionali. Dopo la prima giornata di voto si sono recati alle urne per scegliere il proprio rappresentante alla Camera dei deputati il 65,53% dei cremonesi (contro il 71,44% della tornata del 2008), mentre per le regionali l'afflenza è stata del 60,42% (quando nel 2010 si era attestata al 51,08%).

La tabella dell'affluenza alle urne

Camera
Regionali

% 2008 % 2008
Ore 12        
-Città 20,61 22,98 19,96 11,73
-Provincia 19,44 22,29 18,78 12,09
Ore 19        
-Città 56,58 59,94 54,77 38,72
-Provincia 55,79 59,63 53,90 39,85
Ore 22        
-Città 65,65 70,62 61,58 48,63
-Provincia 63,53 71,44 60,42 51,08

La neve e l'influenza che rischiavano di tenere lontani dalle urne parecchi elettori, per il momento sembra non abbiano influito sul voto. Fin dalle prime ore del mattino - soprattutto anziani - si è vista molta gente nei seggi. Il traffico è aumentato dalle 10.30 in avanti.
Gli elettori per la Camera in tutta la provincia sono 275.699 (di cui 54.001 in città): 142.449 donne, 133.250 uomini. Al Senato si scende a 256.277 (133.099 donne, 123.178 uomini) mentre alla Regione, per i cremonesi che votano all’estero, si risale a 285.633 (147.345 donne, 138.284 uomini). Rispetto alle precedenti politiche, per la Camera, si registrano 3.727 elettori in meno. L’esercito degli aventi diritto ha avuto una piccola iniezione di forze fresche in extremis: 11 persone (sette residenti in città, le altre quattro in altrettanti paesi) hanno chiesto di essere ammesse al voto, compresi alcuni immigrati che hanno ottenuto la cittadinanza italiana nei giorni scorsi.

Ecco alcuni numeri di questa tornata elettorale
<IP><CF103>Schede.</CF> Sono tre: di colore rosa per la Camera, giallo per il Senato e verde per la Regione.
<CF103>Liste.</CF> Alla Camera, nella circoscrizione Lombardia 3, sono 14: verranno eletti 16 deputati. I simboli in corsa per il Senato (in questo caso il collegio è su base regionale) sono 24 e 49 i posti in palio. 19, infine, le formazioni in campo per le regionali.
<CF103>Seggi. <CF101>In città sono 74, più sette speciali. Gli scrutatori riceveranno un compenso di 170 euro netti mentre il presidente di sezione ha diritto ad un’indennità di 224 euro, sempre al netto.
</CF>Quando si vota.</CF> Oggi, dalle 8 alle 22, e domani, dalle 7 alle 15. Chiuse le urne, cominceranno subito le operazioni di spoglio: le schede, in ordine per il Senato e la Camera verranno scrutinate lunedì pomeriggio. Martedì, dalle 15, toccherà a quella per la Regione.
<CF103>Come si vota.</CF> Non essendoci le preferenze, il voto per la Camera e il Senato si esprime tracciando un solo segno nel riquadro contente il simbolo della lista prescelta. È vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione. Diverso il discorso per le regionali: ogni lista ha tre candidati e si può esprimere una preferenza.
<CF103>Per votare.</CF> Con la tessera elettorale, bisogna esibire un documento di riconoscimento. Se la tessera elettorale è deteriorata o inutilizzabile, ci si deve recare (anche domani e lunedì) all’Ufficio elettorale del Comune (corso Vittorio Emanuele) per chiedere un duplicato o un attestato sostitutivo o una nuova tessera, restituendo quella originaria. In caso di smarrimento della tessera, l’elettore deve farsi dare, sempre agli sportelli di corso Vittorio Emanuele, un duplicato o un attestato sostitutivo presentando un’autodichiarazione che attesti lo smarrimento.
Schede. Sono tre: di colore rosa per la Camera, giallo per il Senato e verde per la Regione.
Liste. Alla Camera, nella circoscrizione Lombardia 3, sono 14: verranno eletti 16 deputati. I simboli in corsa per il Senato (in questo caso il collegio è su base regionale) sono 24 e 49 i posti in palio. 19, infine, le formazioni in campo per le regionali.
Seggi. In città sono 74, più sette speciali. Gli scrutatori riceveranno un compenso di 170 euro netti mentre il presidente di sezione ha diritto ad un’indennità di 224 euro, sempre al netto.
Quando si vota. Oggi, dalle 8 alle 22, e domani, dalle 7 alle 15. Chiuse le urne, cominceranno subito le operazioni di spoglio: le schede, in ordine per il Senato e la Camera verranno scrutinate lunedì pomeriggio. Martedì, dalle 15, toccherà a quella per la Regione.
Come si vota. Non essendoci le preferenze, il voto per la Camera e il Senato si esprime tracciando un solo segno nel riquadro contente il simbolo della lista prescelta. È vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione. Diverso il discorso per le regionali: ogni lista ha tre candidati e si può esprimere una preferenza.
Per votare. Con la tessera elettorale, bisogna esibire un documento di riconoscimento. Se la tessera elettorale è deteriorata o inutilizzabile, ci si deve recare (anche domani e lunedì) all’Ufficio elettorale del Comune (corso Vittorio Emanuele) per chiedere un duplicato o un attestato sostitutivo o una nuova tessera, restituendo quella originaria. In caso di smarrimento della tessera, l’elettore deve farsi dare, sempre agli sportelli di corso Vittorio Emanuele, un duplicato o un attestato sostitutivo presentando un’autodichiarazione che attesti lo smarrimento.
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

25 Febbraio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000