il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Spaccia droga alle cinque del pomeriggio in centro, condannato a 9 mesi con la sospensione

Il 26enne gambiano è un profugo con richiesta di protezione internazionale

Spaccia droga alle cinque del pomeriggio in centro,  condannato a 9 mesi con la sospensione

Un'auto dei carabinieri

CREMONA - I Carabinieri del NOR della Compagnia di Cremona nel pomeriggio di venerdì 23 settembre, al termine di specifico servizio antidroga, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di spaccio di sostanza stupefacente  un 26enne originario del Gambia ma in Italia da circa tre anni, profugo con richiesta di protezione internazionale. Il giovane, già segnalato agli operanti quale soggetto dedito allo spaccio di stupefacenti nel pieno centro cittadino tra piazza Roma e la Galleria XXV aprile, verso le ore 16.45 è stato avvicinato da un acquirente. Il militare ha notato che il giovane gambiano con un movimento rapido ha ceduto all’acquirente della sostanza, verosimilmente droga, accertata poi dai carabinieri. Il 26enne è stato tratto in arresto in flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti e nella mattinata di sabato 24 è stato celebrato rito direttissimo, come richiesto dal pm della Procura della Repubblica di Cremona  Ignazio Abbadessa, al termine del quale lo spacciatore è stato condannato a mesi 9 di reclusione con sospensione condizionale della pena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

24 Settembre 2016

Commenti all'articolo

  • Andrea

    2016/09/24 - 16:04

    caro filipponi, visto che lei afferma invece di essere ben informato porti le prove certe di quello che afferma e si faccia avanti... Non pensavo che lo spaccio fosse un affare della destra....cose da pazzi...

    Rispondi

    • Giampaolo

      2016/09/25 - 18:06

      Perchè secondo Lei chi importa la droga in ITALIA, La ndrangheta espressione della destra più becera. Lei è talmente miope da non rendersene conto la stessa ndrangheta ha preso possesso della Lombardia con il bene placido di chi governa la REGIONE. cARO SIGNORE SI INFORMI E LEPROVE LE TROVERA? DA SOLO.

      Rispondi

  • arcelli

    2016/09/24 - 13:01

    Jn altro gioiello della Casa della Delinquenza di viale Trento. Oramai siam gli unici al mondo a sperimentare questo modello:andiam a prendere i peggiori del mondo a casa loro,li manteniamo,diam vitto e alloggio,naturalmente smartphone con molti giga,vestiti ed extra e............li lasciam liberi di delinquere. Evviva la libertà!! Cremonesi tenetevi tutto questo schifo,avete voluto di nuovo i comunisti? Teneteveli,tanto a Cremona non ci vien più nessuno oramai,i turisti manco se li pagate. Piuttosto van a Mantova che è cento volte meglio e voi avete i turisti africani che van a Cà del Ferro

    Rispondi

    • Giampaolo

      2016/09/25 - 20:08

      Un commento che si commenta da sè. Pieno di odio fatto dà un razzista conclamato. Magari Lei si dice cristiano, e magari và anche in chiesa. Si deve solo vergognare di quello che scrive, La decenza non sta nella sua mente.

      Rispondi

  • Nicola

    2016/09/24 - 12:12

    Nel frattempo, lo sta mantenendo la caritas? Qualche coop? Qualche "intellettuale"? Il Comune (cioè noi cittadini)?

    Rispondi

  • enrico

    2016/09/24 - 12:12

    Ma dategli ste benedetto asilo politico così può spacciare più sereno di quanto non lo sia già!

    Rispondi

    • Giampaolo

      2016/09/24 - 13:01

      Non sarebbe meglio arrestare quelli che introducono la droga, ovvero mafia. ndrangheta,camorra sacra corona, stidda ecc. Come Lei non sa sono tutte organizzazioni criminali, protette dalla destra, lega compresa.

      Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000