il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


PER LE ZONE TERREMOTATE

#Cremonascuoteilcuore: raccolti diecimila euro per la ricostruzione

Il presidente di Confcommercio Cremona: ringrazio i cremonesi, orgoglioso delle nostre imprese . Il presidente delle 'Botteghe': importante che questa catena di solidarietà non si spezzi

#Cremonascuoteilcuore: raccolti diecimila euro per la ricostruzione

La cena solidale in piazza Stradivari

CREMONA - “#Cremonascuoteilcuore” ed è un cuore grande e generoso che permetterà di donare alle zone compite dal sisma del 24 agosto poco più di diecimila euro. I fondi - raccolti con la serata di beneficenza promossa, giovedì 8 settembre in piazza Stradivari, da Confcommercio in collaborazione con le Botteghe e sostenuta dal Comune e dal Duc - verranno ripartiti equamente tra “Sistema Cremona” che riunisce le Istituzioni del territorio e “Fondazione Orlando”, la realtà designata dalla Confcommercio Nazionale per aiutare le popolazioni terremotate. “Ringrazio i cremonesi che, con noi, hanno voluto condividere questa bella occasione di solidarietà così come rinnovo la mia gratitudine a quanti hanno reso possibile l’evento e contribuito al suo successo. - commenta soddisfatto il presidente di Confcommercio Vittorio Principe -. Sono orgoglioso di quanto hanno realizzato le nostre imprese, il Gruppo Macellai e quello dei Ristoratori, vera anima di questo appuntamento, e le tante imprese che hanno partecipato alla serata. L’obiettivo che abbiamo raggiunto, anche grazie alle magliette solidali, supera le nostre aspettative. Nel pensare alla serata, animati dalla volontà di dare un aiuto concreto, avevamo sperato di poter devolvere l’importo che poi abbiamo effettivamente raggiunto. Piazza Stradivari è stata davvero stracolma di persone, i tavoli occupati per tutta la serata, nonostante una rapida rotazione. Di più sarebbe stato difficile ottenere”.

“Come 'Botteghe' lavoriamo per valorizzare l’identità della città e con questo appuntamento abbiamo testimoniato che solidarietà e vicinanza al prossimo sono tratti che caratterizzano la nostra gente. – dichiara il presidente Eugenio Marchesi - Di fronte a una tragedia che ha scosso le coscienze di tutti non potevamo restare fermi. Mai come in questa occasione, in tutta Italia, è partita una vera catena di solidarietà. Noi abbiamo provato a creare una occasione che chiamasse a raccolta chi voleva fare qualcosa per le vittime del terremoto. E nella stessa direzione proseguiremo anche nei prossimi mesi. E’ importante che questa catena di solidarietà non si spezzi, ma resista il più a lungo possibile, anche quando si saranno spenti i riflettori della cronaca. Ognuno può fare qualcosa. E tutto serve, se pensato con sincera vicinanza umana e con generosità d’animo”.

Intorno all’evento, conclude Paolo Regina, segretario di Confcommercio, si è creata una vera rete di solidarietà. “Penso ai volontari della Compagnia delle Griglie, a quelli di Pro Cremona, agli Amici di Roby Telli, così come a tutte quelle aziende da Padania Acque a Pomì, dall’Oleificio Zucchi a Giochi di Luce, solo per citare qualche esempio, che ci hanno aiutato. A tutti va il mio ringraziamento sincero. Quella che abbiamo messo in campo è una sinergia importante che, anche in futuro, saprà realizzare progetti importanti per la città”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Settembre 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000