il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Truffatori tra i nomadi mandati via

A bordo delle roulotte anche pregiudicati specializzati nel raggiro dello specchietto

Razzie nei centri commerciali,  la polizia blocca i responsabili

Un'auto della polizia

CREMONA - Proseguono i controlli a tappeto sugli stranieri e sui nomadi che tentano di sostare in città. L’ultimo servizio di rilievo su questo fronte è stato portato a termine l’altro ieri dagli agenti della squadra volante. In mattinata, nell’ambito dei servizi pianificati dal questore, Gaetano Bonaccorso, gli uomini di una pattuglia della squadra volante in transito da via Mantova hanno notato tre roulotte, appartenenti ad altrettanti nuclei familiari nomadi, sistemate nell’area parcheggio dell’ex Foro Boario. Nell’arco di pochi minuti gli agenti hanno fatto scattare le verifiche su tutti i presenti, anche grazie al sostegno fornito da altri equipaggi dell’ufficio volanti e dai colleghi della squadra mobile. In breve è emerso come tutti gli adulti fossero gravati da segnalazioni di polizia, in particolare per reati contro il patrimonio, tra cui furto e truffa. Vista la tipologia di precedenti riscontrati, l’attività di indagine è ora orientata ad accertare se gli stessi si siano resi responsabili di analoghi reati commessi nel territorio della Provincia di Cremona e delle Province limitrofe, specie in relazione alla cosiddetta truffa dello specchietto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

09 Settembre 2016

Commenti all'articolo

  • vittorio

    2016/09/10 - 09:09

    Forse non avete capito che le denunce per gli zingari fanno punteggio per il raggiungimento dei gradi di comando . Più ne hanno e più sono riconosciuti come ESEMPI DA SEGUIRE per i loro consapevoli e giovanissimi allievi . L'Italia è il paese scelto dagli zingari per l'aggiudicazione del trofeo quale miglior sistema giudiziario per poter delinquere senza correre alcun problema , tranne la noiosa quanto inutile pratica della denuncia in questura.

    Rispondi

  • Andrea

    2016/09/10 - 00:12

    Ma va....????? Scoperta l'acqua calda...??

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000