il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO

Un 31enne annega nell'Oglio

E' successo 10 chilometri a nord del borgo, mentre resta in coma la 14enne caduta nel fiume a metà agosto

Un 31enne annega nell'Oglio

Il sopralluogo sul fiume Oglio: da sinistra il vicesindaco Fabio Fabemoli ,il luogotenente Paolo Rosin il sindaco Gabriele Gallina il maggiore Giancarlo Carraro e il titolare della Pedrera

SONCINO - A poco meno di un mese dall’incidente nelle acque soncinesi dell’Oglio, il fiume miete la prima vittima dell’anno. Domenica a Roccafranca, a una decina di chilometri di distanza dal borgo, un 31enne ha perso la vita in un incidente del tutto simile a quello che ha coinvolto la 14enne a Soncino. Se per la ragazzina è stato provvidenziale il salvataggio di un passante straniero e poi il soccorso congiunto dei pompieri e di un eliambulanza, per Alessandro Diac, rumeno residente a Chiari che non sapeva nuotare, la caduta nel fiume è stata fatale. Le condizione della 14enne, intanto restano gravi: è ancora in coma indotto e non riesce a respirare senza un macchinario intubato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

05 Settembre 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000