il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


BASSA BRESCIANA

Aggredito e pestato dal 'branco'

Picchiato a Orzinuovi il titolare di una piadineria, la lite dopo il tentato furto di una birra. Testimonianze discordanti

Aggredito e pestato dal 'branco'

Il comandante dei carabinieri di Orzinuovi Riccardo Rosati al centro

ORZINUOVI - Aggressione violenta in pieno centro: un ‘branco’ avrebbe picchiato un commerciante, colpevole di aver chiesto di pagare una bevanda. Indaga l’Arma, ma le versioni dei testimoni sono discordanti: secondo alcuni si sarebbe trattato di un nutrito numero di persone, altre fonti attendibili parlano di un gruppo di scalmanati all’esterno ma di due sole persone protagoniste dell’aggressione all’interno, tra cui una ragazza, entrambi italiani ma con origini straniere. E’ accaduto tutto giovedì notte (1 settembre), poco dopo l’una.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

03 Settembre 2016

Commenti all'articolo

  • roberto

    2016/09/05 - 08:08

    ...."indici di conflitto generazionale"?.... giampaolo, ma che minchia dici!!

    Rispondi

  • Giampaolo

    2016/09/04 - 10:10

    Perchè pubblicate " ORIGINI STRANIERE" se ancora non si conoscono i veri aggressori. Quando si conosceranno i veri bulli, allora si, altrimenti come al solito il VS giornale, punta il dito verso costoro anche se non centrano. Evitate di dare in pasto ai soliti leghisti, indici di conflitto generazionale anche quando non ce ne bisogno. Capisco che la VS indole è mirata a denigrare gli immigrati, ma per il bene comune fatevene una ragione che sia di pacificazione sociale.

    Rispondi

  • Giampaolo

    2016/09/04 - 10:10

    Cosa possono fare le istituzioni, per evitare questo bullismo dilagante. Queste forma di anarchismo giovanile distruttiva, fatta di disprezzo per tutto e tutti. Il cellulare è diventato il mezzo da cui sono nate tutte queste degenerazioni. Si assiste a giovani in bicicletta, senza mani con testa ed atteggiamento fisso sul telefonino, incuranti di ciò che fanno, creando pericolo per loro e per gli utenti della strada. I genitori non se ne curano minimamente, presi come sono dalle situazioni disagevoli che ogni giorno la vita ci prospetta. Solo creando un sistema di controllo efficace si potrà invertire la rotta. Per le strade mancano totalmente persone preposte, attenzionate, per evitare che questa degenerazione peggiori ulteriormente.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000