il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LIBIA

Isis, arrestato Abu Nassim: attivo anche nel Cremonese

Ritenuto uno dei capi del Califfato, è stato preso al confine con la Tunisia mentre scappava da Sirte

'Abu Nassim' ora combatte con l'Isis, presenza accertata in Lombardia

SIRTE (Libia)- Le forze libiche di Zintan, alleate del generale Khalifa Haftar, hanno reso noto di aver catturato il tunisino Moez Ben Abdulgader Ben Ahmed Al Fezzani, conosciuto anche come Abu Nassim, considerato uno dei reclutatori di jihadisti in Italia. Classe 1969, è stato prima residente e poi recluso nel milanese e il suo nome, negli anni scorsi, era stato accostato, per presunti legami comunque poi mai accertati, alla cellula cremonese smantellata nel 1998. Non solo: a quanto pare — ma anche in questo caso non ci sono conferme ufficiali — sarebbe anche stato indagato, sempre almeno dieci anni fa, per spendita di banconote false tra Crema e il Cremasco. Abu Nassim, secondo il Libya Herald che ha dato la notizia, stava scappando da Sirte e cercava di raggiungere la Tunisia.

18 Agosto 2016

Commenti all'articolo

  • Andrea

    2016/08/18 - 13:01

    Beh, notiziona....

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000