il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA/STAGNO. RITI DI FERRAGOSTO

Grande folla per la Madonna sul fiume

Durante la messa monsignor Franzini ha replicato a don Nevi: le persone vanno accolte con dialogo mosso da amore senza rinunciare ai valori cristiani

Grande folla per la Madonna sul fiume

La processione della Madonna

CREMONA - Grandissima folla alla processione che ha accompagnato la Madonna in barca sul Grande Fiume dalla Canottieri Flora al Sales: chi in bicicletta, chi camminando sugli argini o più semplicemente arrivando a Brancere, al Lido Ariston-Sales, in automobile. Nella piccola frazione di Stagno, sotto i pioppi è stato allestito un piccolo altare dove la messa è stata concelebrata da numerosi preti dei paesi rivieraschi, con i barcaioli del Po schierati ai lati con i remi ‘alzati’ in segno di rispetto. Tanti anche i sindaci e i gonfaloni dei comuni schierati lungo le rive del Po. Tra questi anche il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti.

Monsignor Alberto Franzini - parroco del duomo - durante la messa ha parlato di tre sfide future: la famiglia e il suo impegno educativo, l'anima europea e l'accoglienza delle persone che vengono da tutto il mondo e che vanno accolte con dialogo mosso da amore e passione senza rinunciare ai valori cristiani. Una risposta alle critiche avanzate da don Nevi, parroco di Sant'Imerio, in merito alla presenza di musulmani alla messa in duomo di domenica 7 agosto.

Sempre in occasione della processione di Brancere, Maurizio Cozzoli, da tutti conosciuto come il 'caimano' del Po, ha compiuto la traversata in un'ora e 15 minuti: sulla sua barca d'appoggio anche un pakistano ospite della Casa dell'accoglienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

15 Agosto 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000