il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Aveva truffato un anziano, 47enne arrestato a Napoli

Lo scorso 5 luglio l'uomo si era fatto consegnare 5mila euro spacciandosi per un avvocato, smascherato e rintracciato dalla polizia

Aveva truffato un anziano, 47enne arrestato a Napoli

Carlo Piscopo ha truffato un anziano facendosi consegnare 5mila euro

CREMONA - La polizia di Stato ha arrestato il 47enne napoletano Carlo Piscopo, con numerosi precedenti penali, in quanto autore di una truffa ai danni di una persona anziana di 88 anni. I fatti per i quali è scattato l’arresto su ordine del Gip, risalgono al 5 luglio scorso quando la vittima riceveva durante la mattinata una chiamata nella quale un presunto avvocato spiegava che sua figlia era rimasta coinvolta in un incidente stradale ed essendo la sua autovettura priva di assicurazione, si trovava in una caserma dei carabinieri per accertamenti. Approfittando, quindi, dello stato d’agitazione dell’anziano padre, lo incalzava dicendogli che qualora avesse pagato 5mila euro in contanti, si sarebbero potute evitare una serie di complicazioni. La vittima non avendo in casa una tale cifra, spiegava che avrebbe dovuto andare a prelevarli in banca, ma questo non faceva desistere il truffatore il quale, anzi, proponeva di accompagnarlo. Dopo pochissimi minuti il 47enne suonava alla porta dell'anziano che accompagnava in banca per poi farsi consegnare il denaro. Una volta ricevuta la somma, il truffatore si allontanava facendo perdere le proprie tracce. Solo dopo aver contattato la figlia sul cellulare, l’anziano signore si accorgeva di essere stato raggirato. Sporta denuncia presso la questura, grazie a una rapida indagine gli agenti riuscivano a dare un volto all’autore della truffa e a rintracciarlo a Napoli dove veniva fermato dai poliziotti della squadra mobile di Cremona e Napoli.

06 Agosto 2016

Commenti all'articolo

  • mario

    2016/08/06 - 19:07

    Napoletano anche questo, come quella che ha fatto, qualche giorno fa, la truffa del televisore....

    Rispondi

  • gianfranco

    2016/08/06 - 14:02

    e adesso a questo cosa gli fanno? I sodi sono spariti, lo manteniamo in cella per un paio di giorni, e poi libero di ricominciare a fregare dei poveri anziani indifesi e, purtroppo queste sono le nostre leggi e le nostre pene,e in tutti questi anni nessuno, bianco rosso verde e azzurro ha fatto un legge giusta per punirli equamente, e non solo loro ma anche chi ha commesso reati molto più gravi.

    Rispondi

  • vittorio

    2016/08/06 - 12:12

    SPERIAMO CHE QUESTO DELINQUENTE , AVENDO L'AGGRAVANTE DI ESSERE ITALIANO, VADA IN GALERA PER RESTARCI UN BEL PO'. MA SARA' VERAMENTE IMPROBABILE CON LE NOSTRE LEGGI .

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000