il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Stradivari, altro raid vandalico: spezzato il violino appena dipinto

Pochi giorni fa il Comune aveva fatto pitturare il ricciolo in legno dello strumento apposto da un liutaio in seguito all'ennesimo danneggiamento

Stradivari, altro raid vandalico: spezzato il violino appena dipinto

La statua di Stradivari

CREMONA - Ennesimo sfregio alla statua di Stradivari collocata in corso Garibaldi, sotto la casa in cui ha abitato il famoso liutaio cremonese. Dopo che un liutaio, un mese fa, aveva sostituito il ricciolo del violino più volte danneggiato con uno in legno e dopo che, pochi giorni fa, il Comune aveva fatto pitturare di grigio il componente dello strumento per uniformarlo al resto dell'opera, i vandali sono entrati ancora in azione. La parte terminale del violino è stata nuovamente spezzata da mani ignote.

A quanto pare, alla luce dei numerosi raid vandalici che hanno avuto per bersaglio la statua in vetroresina, l'opera a qualcuno non piace e, a giudicare dalla tempestività con cui viene danneggiata rispetto alle riparazioni, sembrerebbe che questo qualcuno abbia ingaggiato una sorta di 'sfida' con l'amministrazione comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

01 Agosto 2016

Commenti all'articolo

  • Antonio

    2016/08/02 - 12:12

    Si dice che il vandalo abbia detto: "Perché non suoni"? e zac, via il ricciolo, beffandosi ancora una volta di questa amministrazione incapace di tutelare il bene pubblico e far pagare chi commette questi atti.

    Rispondi

  • Gianantonio

    2016/08/01 - 23:11

    Maaa...una bella telecamera? O bisogna assoldare un consulente-genio da 5000 euro al giorno per avere questa illuminazione? Incredibile lo stupore della notizia e ancor più incredibile la staticità di chi deve porvi rimedio o quantomeno deterrenti...andiamo avanti così facendoci deridere da chiunque e manifestando la nostra meraviglia.

    Rispondi

  • DAVIDE

    2016/08/01 - 21:09

    Il ricciolo oggi è stato rotto in pieno giorno, per cui questa terza volta non credo tanto siano vandali. Alla stata si appoggiano turisti per fare fotografie, mentre bambini purtroppo si appendono per gioco. Non essendo la statua di bronzo come pare, le conseguenze sono evidenti. Piuttosto: perchè non si mettono telecamere? I fondi ci sono: basta al limite distrarli da gettoni di presenza o premi di produttività dirigenziali ...

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000