il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Ingerisce una chela di granchio: esofago perforato, salvata

Una 40enne cremonese è stata operata al Maggiore dopo aver mangiato un risotto ai frutti di mare

L'ospedale di Cremona

CREMONA - Mangiando un risotto ai frutti di mare, ha ingerito accidentalmente una chela di granchio che le ha provocato una perforazione esofagea. E’ capitato nei giorni scorsi e la donna, una 40enne cremonese, è stata salvata all’ospedale Maggiore, dove si era presentata al Pronto soccorso con febbre già alta il giorno successivo la cena, attraverso un complicato, quanto decisivo, intervento chirurgico di cervicotomia dell’esofago.

L’equipe medica, composta da Mario Martinotti (direttore dell’Unità operativa di Chirurgia Generale della Asst di Cremona), Claudio Bosio, Massimo Rovatti (Unità operativa di Chirurgia Generale) e Roberto Grassia (Unità operativa di Endoscopia Digestiva e Gastroenterologia) ha utilizzato una tecnica combinata a endoscopia. 

Dopo l’intervento, il decorso postoperatorio è stato assolutamente regolare ma ha comportato sette giorni di digiuno per consentire la corretta cicatrizzazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

01 Agosto 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000