il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Atti osceni in via Dante

Segnalato uno straniero che si masturba tra il piazzale della stazione e quello dei pullman

Atti osceni in via Dante

Via Dante tra la stazione e il piazzale dei pullman

CREMONA - Le segnalazioni, alle forze di polizia e poi anche sui social network, sono almeno due: nei giorni scorsi, in via Dante, nella parte compresa fra il piazzale della stazione e quello dei pullman, uno straniero si sarebbe esibito, masturbandosi, davanti ad alcuni passanti. Secondo le informazioni che circolano, l’immigrato non si sarebbe mostrato in quel modo per infastidire ma semplicemente perché assolutamente indifferente al passaggio e alla presenza di altre persone. Ha fatto, in sostanza, come fosse a casa sua, come non ci fosse nessuno. Dettaglio, per altro, assolutamente insignificante in relazione ad un atteggiamento che resta intollerabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

01 Agosto 2016

Commenti all'articolo

  • Nicola

    2016/08/02 - 17:05

    La responsabilità civile dovrebbe essere a carico di chi li ospita, Caritas, cooperative, privati. Considerato il ritorno economico, mi sembra corretto che per persone Clandestine, la responsabilità civile sia a carico dei "benefattori". Per quanto riguarda il reato odioso della pubblica masturbazione, speriamo che i loro sfoghi animaleschi, si limitino a questo......

    Rispondi

  • enrico

    2016/08/02 - 15:03

    Se non ricordo male i ragazzi vicino al palazzo vescovile sono stati multati con € 20000 se la legge è uguale per tutti e non lo è ...... E poi straniero che paghi la multa chi li accoglie!

    Rispondi

  • Antonio

    2016/08/02 - 12:12

    Evidentemente a casa loro è normale farsi le... in pubblico, sono le risorse di cui l'Italia ha bisogno, secondo alcuni/alcune...

    Rispondi

  • enrico

    2016/08/02 - 11:11

    A casa sua probabilmente gli taglierebbero .......qui da noi una bella denuncia e via libero di circolare per le nostre citta. Del resto i nostri politici con le loro guardie del corpo non devono aver timore.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000