il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Infrange vetrina sotto gli effetti dell'alcol, arrestato

Si tratta di un ivoriano di 22 anni già condannato a dieci mesi di reclusione per rapina

Infrange vetrina sotto gli effetti dell'alcol, arrestato

Un'auto dei carabinieri

CREMONA - I Carabinieri del NOR della Compagnia di Cremona, nella decorsa nottata, al termine di accertamenti, hanno proceduto all’arresto di un cittadino ivoriano che verso le ore 23.30 aveva infranto la vetrina di un esercizio commerciale del centro dandosi alla fuga. L’individuo, già arrestato il 26 giugno per una rapina all’interno del Carrefour di piazza Lodi e condannato a dieci mesi di reclusione, mercoledì 13, in preda all’abuso di sostanze alcoliche, si è scagliato contro la vetrata del bar “angolo dei templari” in Largo Boccaccino di proprietà di un cittadino cinese, infrangendola. Quindi la fuga a piedi per le vie del centro finché la pattuglia del Nucleo Radiomobile intervenuta sul posto lo ha individuato: si tratta di L.L.E.J. di anni 22, in possesso di permesso di soggiorno per motivi umanitari, che ha affrontato i militari rifiutando di farsi identificare minacciandoli. Condotto in caserma con non poche difficoltà l’uomo è stato arrestato per danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Giovedì 14 la convalida dell’arresto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

14 Luglio 2016

Commenti all'articolo

  • Antonio

    2016/07/15 - 04:04

    Mi chiedo perché più della metà della cronaca è occupata da reati attribuiti agli stranieri ,eppure...

    Rispondi

    • Nicola

      2016/07/15 - 14:02

      eppure cosa?

      Rispondi

  • Andrea

    2016/07/15 - 01:01

    Si tratta di un pezzo di m.....personalmente lo vorrei vedere morto...la misura per me e' colma...!!!!

    Rispondi

  • Corrado

    2016/07/14 - 21:09

    I motivi per cui rimane in Italia sono, anzi, il motivo principale è: € 400 al mese per la struttura o il privato che lo ospita. Cordialmente.

    Rispondi

    • Antonio

      2016/07/15 - 04:04

      Ti correggo, 35 euro al giorno quindi 1050 euro al mese, quindi più di quello che percepisce in media un pensionato italiano.

      Rispondi

      • Corrado

        2016/07/16 - 19:07

        Sorry, 35 € al giorno per ogni "profugo" alle strutture/privati che li ospitano, quindi giustamente definiti "migranti economici" in quanto la loro "migrazione" favorisce la ripresa economica di chi li ospita? Per questi privati, e ce ne sono parecchi, tutta la mia indignazione e tutto lo schifo possibile, se non ci fosse stata la remunerazione, li avrebbero ospitati? Cordialmente.

        Rispondi

  • enrico

    2016/07/14 - 20:08

    Se ricordo la volta scorsa avevo scritto che questo personaggio prima di essere almeno recluso non dico rimpatriato perché da noi non esiste doveva commettere almeno una decina di reati. E sulla buona strada comunque

    Rispondi

  • Nicola

    2016/07/14 - 18:06

    I motivi umanitari per tenere in Italia questo delinquente quali sono?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000