il network

Martedì 19 Giugno 2018

Altre notizie da questa sezione

in corso:

Blog


SOSPIRO

Caos poste, lettere ferme ma le bollette arrivano puntuali

Caos poste, lettere ferme ma le bollette arrivano puntuali

SOSPIRO — Le bollette sì, il resto della corrispondenza no: lettere, cartoline e la posta non urgente sono sempre più un miraggio. Alcuni cittadini si sono lamentati perché è da quasi un mese che nella loro cassetta non arriva più nulla. La causa sembra essere un mix fra carenza di personale, la nuova organizzazione che prevede la consegna a giorni alterni e il periodo delle ferie estive con il mancato rinnovo dei contratti ‘a tempo’. Un disservizio che, come spesso accade, è stato fatto presente anche in Comune. Proprio il sindaco Paolo Abruzzi ha preso a cuore il problema (su cui non ha il minimo controllo e potere) e si è interessato in prima persona. «In effetti i ritardi ci sono, mi sono informato — afferma il sindaco — e mi hanno riferito che purtroppo ci sono delle giacenze. Le fatture e le raccomandate vengono smistate e consegnate prima della scadenza, ma per il resto della corrispondenza ci sono evidenti ritardi».Nelle scorse settimane forti ritardi nella consegna della posta erano stati riscontrati anche a Pieve San Giacomo, Pieve d’Olmi, Bonemerse, Cella Dati, Gabbioneta Binanuova, San Daniele, Gerre de’ Caprioli, Grontardo e Sesto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

12 Luglio 2016