il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SOSPIRO

Caos poste, lettere ferme ma le bollette arrivano puntuali

Caos poste, lettere ferme ma le bollette arrivano puntuali

SOSPIRO — Le bollette sì, il resto della corrispondenza no: lettere, cartoline e la posta non urgente sono sempre più un miraggio. Alcuni cittadini si sono lamentati perché è da quasi un mese che nella loro cassetta non arriva più nulla. La causa sembra essere un mix fra carenza di personale, la nuova organizzazione che prevede la consegna a giorni alterni e il periodo delle ferie estive con il mancato rinnovo dei contratti ‘a tempo’. Un disservizio che, come spesso accade, è stato fatto presente anche in Comune. Proprio il sindaco Paolo Abruzzi ha preso a cuore il problema (su cui non ha il minimo controllo e potere) e si è interessato in prima persona. «In effetti i ritardi ci sono, mi sono informato — afferma il sindaco — e mi hanno riferito che purtroppo ci sono delle giacenze. Le fatture e le raccomandate vengono smistate e consegnate prima della scadenza, ma per il resto della corrispondenza ci sono evidenti ritardi».Nelle scorse settimane forti ritardi nella consegna della posta erano stati riscontrati anche a Pieve San Giacomo, Pieve d’Olmi, Bonemerse, Cella Dati, Gabbioneta Binanuova, San Daniele, Gerre de’ Caprioli, Grontardo e Sesto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

12 Luglio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000