il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Note d'amore per Maschi

Cattedrale gremita domenica 19 giugno per il concerto della Banda di Cremona

Note d'amore per Maschi

Un momento del concerto in cattedrale

CREMONA - I cremonesi non hanno dimenticato Luigi Maschi, un uomo buono, sorridente, che ha fatto del lavoro e della famiglia la ragione della sua vita, interrotta da un terribile male il giorno dell’Assunta del 2014. E domenica 19 giugno hanno riempito la cattedrale per il ‘Concerto d’amore’ che la sua famiglia, con la collaborazione del Comune, ha voluto per ricordarlo. Un ‘regalo’ alla città, come i tanti fiori che Luigi regalava alle parrocchie, alle comunità religiose da quell’immenso banco di piazza del duomo che era un punto di riferimento per tutti. Duomo più che gremito, presente anche il vescovo Antonio Napolioni, e ricordo introduttivo del parroco monsignor Alberto Franzini che di Luigi Maschi ha sottolineato le doti imprenditoriali ed umane e l’attenzione alla solidarietà ed il grazie del figlio Domenico che ha definito ‘speciale’ il padre, come ‘speciale’ sarebbe stato il concerto. La grandiosa esibizione del Complesso Bandistico Città di Cremona, diretto dal maestro Marco Regosa e rinforzato dall’arpista Andreaceleste Broggio, non ha deluso le attese. Anzi. Dall’Adagio di Albinoni, al ‘Greensleeves’ di Smith; dall’Intermezzo della Cavalleria Rusticana di Mascagni al ‘Giardino del monastero’ di Ketèlbey. Potente ‘Jupiter Himm’ di Hols e coinvolgente ‘I Do it For You’ di Adams. Il ‘Concerto d’amore’ di de Hann ha chiuso la serata, presentata con eleganza da Flaviana Sesena. Gli applausi, convinti e prolungati, hanno premiato la Banda.

20 Giugno 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000