il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

La nuova Ztl non si tocca, permessi dimezzati

E dopo la sforbiciata ai pass ora la 'stretta' con i controlli

La nuova Ztl non si tocca, permessi dimezzati

L’ultimo tratto di via Verdi: a sinistra i nuovi parcheggi per i residenti

CREMONA - È deciso che indietro non si torna: a dispetto di resistenze mai del tutto sopite, e nonostante le categorie del commercio — Ascom in particolare — tornino periodicamente a chiedere l’apertura del corridoio centrale, l’amministrazione ha scelto di mantenere così com’è l’assetto della Ztl. Parere definitivo espresso nel corso della riunione di venerdì 10 giugno, con gli assessori Alessia Manfredini e Barbara Manfredini al tavolo con tutti i referenti dello staff mobilità: la zona a traffico limitato rimarrà, come accade dallo scorso settembre, chiusa di giorno e aperta la notte. O meglio: con sette varchi su nove vietati al transito 24 ore su 24 e con due, quelli a presidio del collegamento tra via Verdi-piazza Roma e via Manzoni, percorribili prima delle nove e dopo le 16.

Non solo le limitazioni alla circolazione sotto la lente, però: attenzione puntata, in ottica complessiva, su tutti i profili di cambiamento applicati al centro nell’ultimo anno. E nelle pieghe dell’attuazione del Piano della sosta, nel summit di venerdì si è fatto il punto anche sul capitolo, sempre delicato, dei permessi, in particolare sul percorso avviato per il rilascio dei nuovi e sulle novità introdotte dal primo marzo scorso per chi abita, lavora o frequenta il quadrante storico cittadino. Tutti raggiunti dai pass smart, che rendono più facile il controllo e favoriscono lo scambio di informazioni e la comunicazione tra gli uffici competenti e l’utenza.

Intanto, scaduti il 31 maggio i termini per la sostituzione dei vecchi, dall’analisi dei dati è risultato che nelle tre nuove zone (A, B e C) sono stati rilasciati 3255 nuove autorizzazioni, ossia una netta diminuzione rispetto al passato, quando i permessi rilasciati erano superiori a 5000.

E dalla settimana prossima inizieranno i controlli, con l’impegno degli agenti della polizia locale e con modalità operative di monitoraggio che sono state concordate sempe venerdì, durante l’incontro con lo staff Mobilità

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Giugno 2016

Commenti all'articolo

  • Nicola

    2016/06/12 - 09:09

    Chissà se l'amministrazione comunale, così decisa e massiccia...., provvederà affinché i venditori abusivi di merce contraffatta, non stazionino più, indisturbati, lungo Campi, Galleria e in generale a Cremona? Altrimenti dovremo pensare che le regole servano solo per chi lavora onestamene.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000