il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA SOLIDALE

'Di notte assistenza carente nella vecchia palazzina'

L'ex assessore Demicheli: se qualcuno si sente male deve prendere il telefono e avvisare l'infermiera ai reparti

'Di notte assistenza carente  nella vecchia palazzina'

L'ingresso di Cremona Solidale

CREMONA - «Alla sera il personale se ne va alle 21 e torna il mattino dopo alle 6,30. Di notte, se qualcuno si sente male, deve prendere il telefono e chiamare l’infermiera ai reparti. E stiamo parlando di persone che hanno ottant’anni e più. Così non va. Bisogna fare qualcosa». E’ l’ex assessore comunale Claudio Demicheli a dare voce alle lamentele, crescenti, dei parenti degli anziani ricoverati nella vecchia palazzina del centro geriatrico di via Brescia, in attesa di tornare a casa o di trovare una sistemazione nella residenza sanitaria assistenziale di Cremona Solidale. I timori per i congiunti, per questa che viene definita una assistenza notturna carente (nel resto della giornata il servizio è di prim’ordine) sono cresciuti nel corso delle ultime settimane. Il pensiero che durante la notte qualcuno, colpito da un malore, non riesca a segnalarlo in fretta non tranquillizza affatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Giugno 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000