il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


PARTIGIANI DIVISI A CREMONA

L'Anpi è come una 'polveriera'. Le lettere riservate dello scontro

Tensione alle stelle nell'associazione su referendum e Costituzione. E Bona difende Corada

L'Anpi è come una 'polveriera'. Le lettere riservate dello scontro

Il comitato provinciale dell'Anpi

CREMONA - I partigiani del ‘no’ contro i partigiani del ‘sì’, il Pd contro l’Anpi e viceversa, la sinistra interna dell’Anpi contro il suo presidente e, ora, gli iscritti dem dell’Anpi contro l’ala sinistra. L’associazione di via Foppone continua ad essere al centro delle tensioni su referendum di ottobre e riforma Boschi della Costituzione. A scrivere la nuova puntata della polemica intestina, una polemica destinata ad avere altri sviluppi, è, anche stavolta, un documento che avrebbe dovuto rimanere riservato. Si tratta della lettera di Rodolfo Bona (schierato per il ‘sì’), autorevole membro del comitato provinciale Anpi (oltre che capogruppo del Pd in consiglio comunale), a tutti gli altri membri del direttivo in replica a un’altra mail interna. Quella con cui Francesca Berardi (sostenitrice del ‘no’), pure lei del comitato dell’associazione (è anche segretaria provinciale di Rifondazione comunista), criticava («Mi ha lasciato davvero sgomenta. Sempre che il giornalista non abbia lavorato di fantasia») il presidente provinciale dell’Anpi, l’ex sindaco Gian Carlo Corada, per l’intervista pubblicata da La Provincia e chiedeva una rettifica (mai arrivata).

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

07 Giugno 2016

Commenti all'articolo

  • NICOLA

    2016/06/08 - 16:04

    C'è anche la miccia??

    Rispondi

  • Antonio

    2016/06/08 - 10:10

    Mi sembrano un po' giovani per poter essere chiamati "Partigiani"....

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000