il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Pd: Cremona contro Crema

Sotto accusa Bonaldi e Piloni. Galletti: serve unità di intenti

Pd: Cremona contro Crema

La sede del Pd a Cremona

CREMONA - Crema contro Cremona ma anche Pd contro Pd. E’ su più livelli il quadro che esce dal consiglio provinciale di giovedì 26 maggio, spaccatosi sulla riorganizzazione della scuola, un tema intrecciato intimamente con quello dell’Area Vasta. I consiglieri provinciali cremaschi, guidati da Stefania Bonaldi, sindaco di Crema ed esponente di spicco del partito, hanno fatto mancare il numero legale proprio sull’ordine del giorno con cui si proponeva di confermare la situazione attuale dello Stanga, l’aggregazione del liceo artistico con lo Stradivari e del Marazzi al Munari. La profonda divisione nel Pd è scolpita nel botta e risposta, durante il dibattito, tra la stessa Bonaldi e Andrea Virgilio, suo compagno di partito e assessore di Cremona all’Area Vasta.

Virgilio ha negato con forza che il progetto di riorganizzazione scolastica non sia stato condiviso con i sindaci. La tensione è alle stelle, nel mirino dei dem cremonesi è finito anche il segretario provinciale Matteo Piloni, accusato di essere stato alla finestra. E’ su questo sfondo che prende posizione il segretario cittadino Roberto Galletti: 'Serve unità di intenti'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

27 Maggio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000