il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

L'Arpa boccia l'inceneritore: molte carenze

Il dossier dopo sopralluoghi durati un anno: 'Dati non corretti'

«Anomalie molto gravi»Bufera sull’inceneritore

Sopralluogo dell'Arpa Lombardia

CREMONA - Nuova, importante puntata nel caso inceneritore: l’Arpa Lombardia muove una serie di rilievi pesanti alla sua conduzione. E lo fa mettendolo nero su bianco nelle conclusioni delle sue verifiche in cui si parla di «notevoli carenze». L’Arpa tiene costantemente monitorati gli impianti, industriali e non solo, che hanno un impatto sull’ambiente. Compresi i termocombustori.

Su quello di via san Rocco l’Arpa ha condotto una serie di ispezioni che si sono protratte per vari mesi dal 2015 al 2016. E’ durante uno di questi sopralluoghi che sono stare registrate delle anomalie nelle emissioni in atmosfera delle sostanze inquinanti. Quelle contraddizioni poi finite sul tavolo della Procura della Repubblica, che ha aperto un’inchiesta, tutt’ora in corso.

Si erano mosse anche le associazioni della galassia ecologista con la presentazione di un esposto e la richiesta alla magistratura di andare sino in fondo.

Ora è nuovamente il turno dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

12 Maggio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000