il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Reati militari, Grammatico rinviato a giudizio

Il processo a suo carico è stato aggiornato al prossimo 31 maggio, data in cui è già fissata una delle udienze del caso 'Juliette'

Reati militari, Grammatico rinviato a giudizio

L'ex maresciallo Andrea Grammatico e il tribunale di Cremona

CREMONA - Rinviato a giudizio. E’ stato rinviato a giudizio dal gup Christian Colombo, l’ex maresciallo Andrea Grammatico, ex vice comandante della stazione dei carabinieri di Vescovato coinvolto nell’operazione ‘Juliette’, il noto locale cremonese finito nell’occhio del ciclone per un giro di droga e di squillo. Questa volta Grammatico doveva rispondere di reati militari. Il processo a suo carico è stato aggiornato al prossimo 31 maggio, data in cui è già fissata una delle udienze del caso ‘Juliette’, dove l’ex maresciallo è accusato di reati di concussione, arresti illegali e atti falsi, e di aver portato all’interno del locale la cocaina. Molto probabilmente i due procedimenti verranno accorpati. Di reati militari era accusato anche l’ex appuntato scelto dei carabinieri di Vescovato Massimo Varani, arrestato insieme al suo superiore per falso, calunnia e tentata concussione in concorso. Per Varani, difeso dall'avvocato Massimiliano Capra, giovedì 12 maggio il gup ha emesso sentenza di non doversi procedere, in quanto i reati militari erano già stati contestati nel precedente procedimento dello scorso marzo davanti al gup Andrea Milesi, procedimento nel quale l’ex appuntato scelto, processato con il rito abbreviato, era stato condannato a tre anni e otto mesi di reclusione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Maggio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000