il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

L'Archivio Jacini depositato all'Archivio di Stato

Le carte coprono un arco di tempo che va dalla fine del XVIII secolo a metà del secolo scorso

L'Archivio Jacini depositato all'Archivio di Stato

Angela Bellardi con il conte Stefano Jacini

CREMONA - Giacca di velluto, look casual ma ricercato, il conte Stefano Jacini accoglie in uno dei saloni della casa di Casalbuttano la direttrice dell’Archivio di Stato Angela Bellardi. Camino acceso, in un’atmosfera intima e confidenziale, si compie un affidamento importante: le carte dell’Archivio Jacini che coprono un arco di tempo che va dalla fine del XVIII secolo a metà del secolo scorso, troveranno casa nell’istituto di via Antica Porta Tintoria. "Ci ho pensato molto - racconta il conte Jacini -, ma poi per questioni contingenti e per un senso di responsabilità ho ritenuto doveroso affidare le carte di casa ad un’istituzione archivistica per metterle a disposizione degli studiosi. Comunque l’archivio rimarrà di proprietà della famiglia".

09 Maggio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000