il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Emozioni in nome di Stefano

Lunedì 9 maggio cerimonia di intitolazione dell'aula magna del 'Ghisleri' al poliziotto Villa ucciso da un rapinatore nel settembre 1995. La commozione di studenti e colleghi

Villa

Stefano Villa e un momento della cerimonia al 'Ghisleri'

CREMONA - Una ragazza con il velo che, emozionata, riprende con il suo telefonino la cerimonia dell’alzabandiera; Enrico Villa che, commosso, riceve dalle mani di due studenti la bandiera appena tolta dal monumento dedicato a suo figlio e se la porta al petto. Sono due delle immagini simbolo della cerimonia di intitolazione - che si è tenuta lunedì 9 maggio - dell’aula magna dell’istituto Ghisleri a Stefano Villa, poliziotto ucciso nel corso di una sparatoria con un rapinatore la notte del 27 settembre 1995 al casello autostradale di Melegnano. Aveva appena 25 anni e il suo assassino 26.

09 Maggio 2016

Commenti all'articolo

  • alberto

    2016/05/10 - 09:09

    Un bel gesto intitolare l'Aula Magna a Stefano. Non dobbiamo mai dimenticare chi si è sacrificato per tutti noi.

    Rispondi

  • Artur

    2016/05/09 - 22:10

    Per curiosità: l'assassino è già libero?

    Rispondi

  • Nicola

    2016/05/09 - 16:04

    Fa piacere che ogni tanto ci si ricordi anche dei ragazzi che muoiono facendo il proprio dovere; purtroppo in Italia ci si dimentica spesso di chi, per un umile stipendio, ci difende rischiando la propria vita.

    Rispondi

    • They

      2016/05/10 - 06:06

      Sono pienamente d'accordo ma spero che il rapinatore sia ancora in carcere ( speranza vana visto come vanno le leggi nel nostro paese )

      Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000