il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


OSTIANO

Denunciato dai carabinieri, 72enne tetraplegico assolto

La denuncia era scattata per oltraggio e minacce a pubblico ufficiale

Denunciato dai carabinieri, 72enne tetraplegico assolto

OSTIANO - Ad Ostiano, Comune di tremila anime appena, Carlo lo conoscono tutti, abitanti e carabinieri. Tutti sanno che fino a qualche anno fa era tetraplegico e oggi è paralizzato. Settantadue anni, nel 2006 a Carlo è stata ritirata la patente, ma lui in auto ci andava lo stesso, prima di finire su una sedia a rotelle. «Usava quella di un familiare come unico mezzo di deambulazione». L’ha usata anche il 16 agosto del 2011, giorno di una gara ciclistica amatoriale ad Ostiano. Con l’auto Carlo si è piazzato in un tratto di strada e quando è arrivata l’Arma dei carabinieri da apripista, comandante e appuntato gli hanno detto di andarsene per motivi di sicurezza e di ordine pubblico, «anche se i ciclisti non erano dietro l’angolo». Carlo si è arrabbiato, i carabinieri «lo hanno tirano giù dall’auto, lo hanno trascinato e lasciato in terra sul marciapiede». Carlo si è agitato e ha inveito contro i militari: «Bastardi....Vi ammazzo tutti...». Verrà denunciato per oltraggio e per minaccia a pubblico ufficiale, reati dai quali, giovedì 5 maggio, il giudice Maria Stella Leone lo ha assolto. Nel secondo caso «perché il fatto non costituisce reato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

05 Maggio 2016

Commenti all'articolo

  • mario

    2016/05/06 - 08:08

    La notizia mi lascia perplesso: il fatto che uno sia paraplegico gli permette forse di fare quel cavolo che vuole, infrangendo la legge (guida senza patente e oltraggio a pubblico ufficiale)? E il fatto che tutti lo conoscano in paese cosa significa? Che deve rimanere impunito? Sono allibito!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000