il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Stoccaggio rifiuti ospedalieri, una struttura nei guai

Operazione del Noe in tutto il nord: sono al vaglio dell’Autorità Giudiziaria le responsabilità dei soggetti preposti per legge al controllo

Stoccaggio rifiuti ospedalieri, una struttura nei guai

CREMONA - Una struttura ospedaliera della provincia di Cremona è finita nel mirino del Noe a causa della gestione non corretta dei rifiuti ospedalieri.

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Brescia, nell’ambito di una vasta attività di controllo ad aziende ospedaliere che ha interessato tutto il nord Italia, coordinata dal Comando Gruppo Tutela Ambiente di Milano, hanno effettuato verifiche finalizzate all’accertamento della corretta gestione dei rifiuti speciali prodotti o stoccati dalle strutture presenti sul territorio di propria competenza.

A conclusione dell’attività di controllo, effettuata sia presso aziende sanitarie pubbliche che private, sono state accertate due irregolarità per deposito incontrollato di rifiuti: una sul territorio cremonese.

Nel primo caso, quello che riguarda la provincia di Cremona, i carabinieri hanno riscontrato lo stoccaggio di contenitori liquidi per lo sviluppo di lastre, abbandonati al suolo in violazione alle norme sulla gestione dei rifiuti in regime di deposito preliminare. Nel secondo caso i rifiuti, costituiti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, sebbene stoccati in area predisposta, erano depositati sul piazzale privi di copertura e pertanto soggetti a dilavamento con acque meteoriche.

Per tale motivo sono al vaglio dell’Autorità Giudiziaria le responsabilità dei soggetti preposti per legge al controllo.

30 Aprile 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000