il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SORESINA

Violazione della santella, solidarietà dalla 'Fratellanza islamica'

Kadmiri: un atto ignobile, indegno e volgare

Violazione della santella, solidarietà dalla 'Fratellanza islamica'

La scritta e Adnani Kadmiri nel riquadro

SORESINA — Un atto «ignobile, indegno, volgare, vergognoso». Così Adnani Kadmiri, presidente dell’associazione islamica ‘La fratellanza soresinese’, definisce l’alterazione della scritta ‘Madonna delle rose’, che nella notte tra giovedì 21 e venerdì 22 aprile, ad opera di ignoti, è diventata, pur con quale imprecisione, ‘Allah Akbar’. E proprio i grossolani errori ortografici comparsi nella frase, realizzata con i sassi davanti alla santella, secondo il leader dell’associazione hanno una spiegazione ben precisa: «Un musulmano è consapevole che la frase è composta da due parole, invece un non musulmano quando la sente pronunciare pensa che si tratti di una sola parola. In ogni caso l’atto commesso è opera di un ignorante, e l’Islam nulla ha a che fare con questa storia». Kadmiri ha poi sentito telefonicamente il parroco don Angelo Piccinelli, manifestandogli tutta la sua solidarietà: «Siamo tutti devoti ad un unico Dio e la regola generale è questa: come noi musulmani chiediamo rispetto per i nostri luoghi sacri, siamo obbligati a rispettare i luoghi sacri degli altri, qualunque sia la loro religione. E tutto quello che è luogo sacro al cristiano è sicuramente rispettato da noi altri musulmani».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

23 Aprile 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000