il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


MANIFESTAZIONE DEL 24 GENNAIO 2015

Il Comune parte civile anche nel processo per altri imputati

La costituzione in giudizio è finalizzata al riconoscimento della propria qualità di persona offesa nel procedimento penale promosso a carico di altri soggetti accusati degli atti di devastazione

 Il Comune parte civile anche nel processo per altri imputati

I black bloc responsabili della guerriglia di Cremona

CREMONA - Il Comune si costituirà parte civile nel procedimento penale a carico di altri imputati di reati commessi durante la manifestazione svoltasi a Cremona il 24 gennaio 2015. Questa la decisione della presa dalla Giunta nella seduta di mercoledì 6 aprile. La costituzione in giudizio è finalizzata al riconoscimento della propria qualità di persona offesa nel procedimento penale promosso a carico di altri soggetti accusati degli atti di devastazione durante la manifestazione svoltasi in città il 24 gennaio 2015. “Si è trattato di fatti che riteniamo gravemente lesivi degli interessi patrimoniali e non patrimoniali della comunità cremonese - è la dichiarazione dell'Amministrazione –. A seguito dell'individuazione di altri tre imputati per le devastazioni dello scorso anno, cosi come ci eravamo già costituiti parte civile nel giudizio penale a carico degli altri partecipanti già individuati, proseguiamo la nostra azione a tutela degli interessi della città”. La difesa degli interessi del Comune sarà affidata all’avvocato Cesare Gualazzini già incaricato in precedenza nell’ambito del processo parallelo.

06 Aprile 2016

Commenti all'articolo

  • They

    2016/04/07 - 06:06

    Tutto bene ma che siano date pene vere non simboliche e soprattutto che paghino i danni con moneta sonante

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000