il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Lite e bastonate davanti ai bambini
pomeriggio di follia al parco Sartori

I residenti, arrabbiati, tornano a chiedere più sicurezza

Lite e bastonate davanti ai bambinipomeriggio di follia al parco Sartori

Un vigile al parco Sartori in una foto di repertorio

CREMONA - Poche parole che diventano subito urla. Poi l’esplosione di violenza, che a un tratto sfocia in una raffica di bastonate, anche in testa, senza pietà. Tutto questo a pochi metri da alcuni bambini increduli e spaventati. Una resa dei conti che ripropone, con forza, il tema del degrado e dell’insicurezza, quella avvenuta intorno alle 18.30 di mercoledì 30 marzo in via dei Classici, in prossimità di via dei Navaroli, l’incrocio che delimita parco Sartori, porzione della città da anni al centro di problemi di ogni tipo: dai bivacchi notturni ai furti e alle rapine messi a segno nel supermercato In’s, dal comportamento sopra le righe di molti stranieri agli schiamazzi notturni, spesso provocati da ragazzi che si mettono a giocare a basket ben oltre mezzanotte. Tre, tutti stranieri, probabilmente originari dell’Est Europa, i protagonisti dell’episodio violento di ieri, ai quali si è aggiunto un giovane. L’uomo colpito alla testa a un tratto è salito su un’auto e se n’è andato. Sulla scia di quella scena, l’edicolante e il giostraio hanno chiuso le rispettive attività, forse per timore di un altro round a breve termine. Nel frattempo è c’è stata una chiamata alla centrale operativa della polizia locale. Quando gli agenti sono giunti a parco Sartori, i protagonisti della resa dei conti si erano dileguati. Ma la vicenda è tutt’altro che chiusa. Gli uomini del comando di piazza Libertà, infatti, possono contare sulle immagini registrate grazie alle telecamere del circuito di videosorveglianza installato in zona. In più oggi gli agenti torneranno al parco per raccogliere eventuali testimonianze. Già a pochi minuti dai fatti, alcuni residenti sono tornati a chiedere più controlli e più sicurezza.

30 Marzo 2016

Commenti all'articolo

  • Giorgio

    2016/03/31 - 16:04

    Tutti gli stranieri sono una risorsa per l'Italia.....parole della boldrini! Chi la contraddice e' contro il governo di sinistra.....che sta' governando come meglio non si puo'! Vedere per credere quello che succede a Cremona!

    Rispondi

  • Andrea

    2016/03/31 - 15:03

    D'accordissimo con Mario al 1000%....!!!

    Rispondi

  • mario

    2016/03/31 - 14:02

    Polizia locale? E a cosa serve, a parte maneggiare l'autovelox e comminare sanzioni per divieto di sosta? Ah, si ... sorregge anche il labaro comunale durante le cerimonie..... ma dai.....

    Rispondi

  • Antonio

    2016/03/31 - 11:11

    Siamo alle solite: più stranieri uguale meno sicurezza

    Rispondi

  • enrico

    2016/03/31 - 10:10

    Chiedere sicurezza? Pene certe e rimpatri per chi non ha diritto . Non mi sembra una cosa impossibile!

    Rispondi

Mostra più commenti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000