il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

«Aem deve ripianare il debito»
Il ‘contratto’ tra Lgh ed A2A

Conto alla rovescia per l'aggregazione. Le condizioni da rispettare

CREMONA - E’ in corso il conto alla rovescia per chiudere definitivamente, entro una sessantina di giorni, l’integrazione tra Lgh ed A2A. Per arrivare al traguardo si dovranno concretizzare una serie di condizioni, a partire dal via libera dell’Antitrust. Un’altra condizione sospensiva, probabilmente più importante, è che Aem riesca a varare una strategia di rientro dal debito (30 milioni di euro circa) che l’azienda di viale Trento e Trieste ha accumulato verso Linea Group.
Secondo le anticipazioni del contratto pubblicate dal Giorno, ‘A2A si è impegnata a coprire la metà della perdita, purché Aem approvi un piano di risanamento. Aem ha tempo tre anni, al termine dei quali il rimborso sulla casse degli altri quattro soci (Cogeme Rovato, Scs Crema, Astem Lodi, Asm Pavia) che corrisponderanno, a titolo di riduzione del prezzo, un importo massimo pari al 51 per cento del 15 per cento dell’operazione Aem’.

28 Marzo 2016

Commenti all'articolo

  • gianfranco

    2016/03/31 - 20:08

    appianiamo il debito, ma facciamolo pagare a chi in questi anni da grandi manager è stato capace solo di fare chiacchiere che hanno portato questo, ma che è stato pagato ( anche bene) non per fare debiti, ma gli interessi di aem e dei cittadini cremonesi.

    Rispondi

  • koglione

    2016/03/28 - 23:11

    come fosse Antani, è una supercazzola.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000