il network

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CROTTA D'ADDA

Portafoglio smarrito e restituito

Il barista: voglio conoscere questa persona perbene

Portafoglio smarrito e restituito

Aixing Huang

CROTTA — Per fortuna l’onestà è un valore che non tramonta mai. Ne sa qualcosa Aixing Huang, titolare del ‘Bar Beatrice’ di via Roma a Crotta. Giovedì pomeriggio a Cremona ha perso il portafoglio con 300 euro, carta d’identità e patente. Venerdì mattina i vigili del Torrazzo glielo hanno riconsegnato e dentro c’era ancora tutto: soldi e documenti. Chi lo ha ritrovato, un cremonese rimasto anonimo, non si è tenuto neppure un centesimo. Ora l’esercente di nazionalità cinese vuole ringraziare di persona l’autore del gesto per il grande senso civico dimostrato. Avrebbe infatti potuto benissimo farsi attrarre dalla lusinga di arraffare i contanti e buttare il resto, ma non l’ha fatto. «Giovedì mattina sono andato dal commercialista — racconta il barista — e quando sono tornato a casa mi sono accorto di aver smarrito il portafoglio con i soldi. Ci sono rimasto malissimo, poi venerdì mi hanno chiamato dal Comune di Crotta avvisandomi di recarmi al comando dei vigili di via Mantova dove mi avrebbero riconsegnato il portafoglio. Mi sono fatto accompagnare da un vicino perché non avendo la patente non potevo guidare e sono rimasto contentissimo quando ho visto che non era sparito nulla. Voglio proprio conoscere questa persona di buon cuore e la invito al mio bar per offrirgli almeno un caffè». Aixing, che gestisce l’esercizio pubblico a due passi dalla chiesa da quasi quattro anni, in paese lo conoscono e stimano tutti perché ha sempre il sorriso stampato in bocca ed è un uomo molto generoso. «Quando venerdì mattina è tornato — racconta un avventore — ha offerto da bere a tutti perché era radioso». Poi ha fotografato documenti e soldi pubblicando la foto sull’applicazione wechat del suo telefonino, nella speranza che prima o poi si faccia vivo l’uomo generoso al quale vuole stringere la mano.

19 Marzo 2016

Commenti all'articolo

  • Chitto'

    2016/03/20 - 12:12

    Stupirsi per un gesto che dovrebbe essere normale. È sintomo che i valori rimasti sono molto, molto pochi.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000