il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


CREMONA

Gianluca Capelli trovato morto in casa

Il 43enne padre di due figli piccoli sarebbe morto per un arresto cardiaco. Vasto cordoglio in città

Gianluca Capelli trovato morto in casa

Le bandiere della Cremonese appese al palazzo

CREMONA - Intervenuti dopo l’allarme lanciato dalla moglie che non riusciva ad entrare in casa a causa della porta chiusa dall’interno, l’hanno trovato morto i vigili del fuoco martedì pomeriggio: per Gianluca Capelli, 43enne padre di due figli piccoli, non c’era più nulla da fare. E stando ai primi accertamenti, eseguiti dagli operatori del 118 mobilitati al fianco dei pompieri, potrebbe averlo stroncato un arresto cardiaco. La tragedia consumata nella stanza dell’appartamento in cui viveva, con la famiglia, in via Berenzi, al quartiere Villetta. Ed è lì ma non solo, intorno alla palazzina dove sono state appese bandiere della Cremonese di cui era tifoso da sempre ma anche nel resto della città, che ora si muove una vasta onda di solidarietà e cordoglio: Gianluca, ‘Lupo’ per tutti, era molto conosciuto e altrettanto stimato, nell’ambiente di lavoro quanto in quello calcistico, dove aveva saputo farsi ben volere in tutte le squadre amatoriali, l’Urania soprattutto, in cui negli anni aveva militato. 

16 Marzo 2016

Commenti all'articolo

  • Marica

    2016/03/16 - 22:10

    Ciao Gianluca, ci hai lasciati tutti increduli e addolorati. Riposa in pace.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000