il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Edilizia scolastica, lavori in corso e interventi futuri

La commissione Istruzione ha presentato il corposo programma di manutenzione

Edilizia scolastica, lavori in corso e interventi futuri

La commissione Istruzione riunitasi ieri

CREMONA  - Il programma di messa in sicurezza e verifiche effettuate sul patrimonio edilizio scolastico di proprietà comunale, nonché i prossimi interventi, sono stati illustrati in tutti i dettagli nel corso seduta della Commissione consiliare Istruzione presieduta dal consigliere Santo Canale riunitasi nel pomeriggio. Sono intervenuti la vice sindaco con delega all'Istruzione Maura Ruggeri e l'assessore al Territorio con delega al Patrimonio Pubblico Andrea Virgilio, presenti Ruggero Carletti, dirigente del Settore Progettazione, Rigenerazione Urbana e Manutenzione, e Silvia Toninelli, dirigente del Settore Politiche Educative.

Ai commissari sono stati innanzitutto presentate le verifiche sui soffitti di 30 scuole, suddivise in due lotti che hanno interessato prima 21 e successivamente 9 istituti, i lavori eseguiti ed in fase di esecuzione in base ai risultati ottenuti. Successivamente sono stati elencati gli interventi, già affidati, che inizieranno dal mese di giugno, su 20 scuole per un importo complessivo di 246.275,00 euro, nonché quelli programmati nel Piano delle Opere Pubbliche 2016 per circa 230.000,00 euro.

I commissari sono stati inoltre messi al corrente dei lavori di messa in sicurezza eseguiti nel quinquennio 2010-2015, nonché delle richieste di finanziamento fatte nell'ambito del Piano Triennale di Edilizia Scolastica 2015-2017 del M.I.U.R. (Ministero dell’Istruzione e della Ricerca): primaria Trento e Trieste (importo complessivo dell’intervento 166.000,00 euro di cui 132.800,00 finanziabili con contributo del M.I.U.R. e 33.200,00 a carico del Comune di Cremona); primaria 'A. Stradivar' (importo complessivo dell’intervento 152.000,00 euro di cui 121.600,00 euro finanziabili con contributo del M.I.U.R. e 30.400,00 a carico del Comune di Cremona).

Grazie al cofinanziamento del M.I.U.R. - Bando I.D.E.S. (Indagini Diagnostiche Edifici Scolastici – 15/10/2015 ), il 2 febbraio scorso sono stati avviati gli incarichi per indagini su elementi strutturali riguardanti i solai di 22 edifici scolastici da concludere entro 90 giorni. L'importo complessivo delle prestazioni è di 146.123,26 euro di cui 116.898,61 finanziati con contributo del M.I.U.R. e 29.224,65 euro a carico del Comune di Cremona.

Infine, per quanto riguarda la vulnerabilità sismica, nel corso della seduta sono stati ricordate le opere realizzate nell'estate del 2015 sulla scuola per l'infanzia Gallina (importo complessivo 166.000,00 euro di cui 130.000,00 finanziati con contributo statale e 36.000,00 a carico del Comune di Cremona) e sulla scuola primaria Realdo Colombo (importo complessivo 455.000,00 di cui 140.000,00 finanziati con contributo statale, 185.000,00 contributo Cariplo e 130.000,00 a carico del Comune di Cremona).

Sempre per quanto riguarda la vulnerabilità sismica è stato presentato il programma di verifica del patrimonio edilizio comunale che riguarda complessivamente 58 edifici (36 sono quelli scolastici) di cui 16 di interesse strategico e 42 di interesse rilevante. Le indagini eseguite ed in corso interessano la palestra della scuola primaria Stradivari (in base ai risultati è stato redatto il progetto di miglioramento sismico dell’importo di 290.000,00 euro di cui 232.000,00 euro finanziamento M.I.U.R.) e la scuola per l'infanzia S. Ambrogio. Nel Piano delle Opere Pubbliche 2016 è previsto sono previste indagini di verifica di vulnerabilità sismica, per un importo complessivo di 130.000, 00 euro sulle scuole Virgilio, Don Primo Mazzolari, S. Ambrogio, B.M. Visconti e Manzoni (via Decia).


“La manutenzione degli edifici scolastici - ha rimarcato la vice sindaco Maura Ruggeri - è una priorità per la nostra Amministrazione che, fin dal suo insediamento, ancora prima che vi fosse un intervento nazionale in questo importante ambito, ha scelto di avviare un piano pluriennale di interventi per garantire innanzitutto condizioni di sicurezza agli alunni ed al personale della scuola. L’edilizia scolastica rappresenta ormai un settore urgente di intervento sia sul piano locale che su quello nazionale, di questo siamo perfettamente consapevoli e ci scusiamo se i lavori in corso possono arrecare qualche disagio all’organizzazione didattica, ma riteniamo che la finalità degli interventi li giustifichino pienamente”.


“Attraverso un'accurata ed innovativa indagine diagnostica – ha sottolineato a sua volta l’assessore Andrea Virgilio - abbiamo rilevato una mappatura delle criticità (sulle soffittature ed in prospettiva anche sui solai) che ci consentiranno di programmare gli interventi sulla base della gravità delle diverse situazioni. In tema di edilizia scolastica è inoltre fondamentale consolidare una cultura della progettazione per avvalerci dei finanziamenti ministeriali: su questo siamo sempre stati in condizione di presentarci nei bandi e di collocare le nostre proposte nelle graduatorie”.

10 Marzo 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000