il network

Martedì 30 Agosto 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA VIOLENTA

Massacrato in piazza Roma. "Picchiato perché omosessuale"

Il grave episodio è avvenuto nella serata di martedì 1 marzo, vittima un 34enne cremonese pestato a sangue da tre stranieri. Indaga la polizia

Massacrato in piazza Roma.

Auto della polizia ai giardini pubblici di piazza Roma a Cremona

***AGGIORNAMENTO

CREMONA - La polizia, titolare delle indagini, resta per il momento prudente sulla versione fornita dal 34enne pestato in piazza Roma, secondo il suo racconto per 'omofobia'. Al momento del primo intervento, infatti, il pestaggio sembrava legato a 'normali' dissapori maturati in palestra. Probabile che nelle prossime ore il ragazzo venga ascoltato nuovamente in questura. Intanto, emerge come sia un tunisino con precedenti penali il giovane identificato come uno dei tre coinvolti nell'aggressione: la sua posizione è al vaglio.

CREMONA - Massacrato di botte in piazza Roma: l'aggressione è storia della serata di martedì 1 marzo e la vittima un 34enne cremonese che ha riportato la frattura del setto nasale e dello zigomo oltre a traumi vari per una prognosi di 25 giorni. A picchiarlo sono stati tre stranieri e, secondo quanto racconta lo stesso 34enne, lo avrebbe fatto "perché sono omosessuale". Spiega: "Già nella palestra di corso Mazzini che frequento, uno di loro ha continuato a prendermi in giro per il mio orientamento sessuale. Quando sono uscito, intorno alle otto e mezza, mi sono trovato di fronte lui e altri due, credo marocchini o algerini. Hanno iniziato a insultarmi dandomi del finocchio e poi mi hanno riempito di botte. Mi dicevano 'schifoso fr...' e che al loro paese quelli come me vengono ammazzati. Per fortuna alcuni passanti hanno allertato le forze dell'ordine e in poco tempo sono arrivati carabinieri, polizia e guardia di finanza, altrimenti non so come sarebbe finita...". Adesso indaga la polizia. Almeno uno dei coinvolti sarebbe stato identificato e la sua posizione è al vaglio. Così come al vaglio è la dettagliata motivazione dell'aggressione. Intanto il 34enne, che nella mattinata di mercoledì 2 marzo era ancora in ospedale, ha allertato l'Arcy Gay di Cremona e l'associazione 'Certi Diritti'. Brutta storia. Ancora da chiarire.

02 Marzo 2016

Commenti all'articolo

  • They

    2016/03/03 - 06:06

    Questa è integrazione: tu italiano "maiale" devi fare quello che ti diciamo noi poveri profughi altrimenti sarai punito secondo le nostre leggi e non il barzellettario delle leggi italiane.

    Rispondi

  • enrico

    2016/03/02 - 20:08

    Dimenticavo il piazzale davanti all'ospedale maggiore e ritornato come prima pieno di ambulanti rompi........ Dunque tutta propaganda e basta.

    Rispondi

  • enrico

    2016/03/02 - 20:08

    Che bella città che e diventata Cremona dopo ci chiediamo il perché il centro si svuota e i negozi chiudono. La città ormai e invasa da stranieri che impuniti dalle nostre leggi vecchie di non so quanti anni dettano le loro regole.

    Rispondi

  • sergio

    2016/03/02 - 15:03

    ma la motivazione potrebbe anche essere che è più bravo in palestra, resta il fatto che non si può picchiare la gente. vanno trovati e messi in galera. Se avessero picchiato me che non sono gay, chi potevo chiamare: L'Arcietero? non c'è! Il problema non è che lo hanno picchiato in quanto gay: il problema è che si sono permessi di picchiarlo.

    Rispondi

  • arcelli

    2016/03/02 - 10:10

    Bel clima che si respira a Cremona,ma ancora una parte politica sostiene che questi stranieri siano una risorsa:lo sono per la questura forse. Quello riportato la dice lunga sul finto spirito di integrazione e sul loro desiderio di imporre le loro leggi con la forza. Cremonesi dovevate svegliarvi prima e invece votate chi vuole questi qua.......Cremona da salotto è oramai un letamaio e vige il coprifuoco in pieno centro

    Rispondi

    • due volte

      2016/03/02 - 18:06

      scusi , ma lei non si ricorda che cosa diceva il grande totò?..... glelo ricordo io ..... diceva ..... ma mi faccia il piacere .....

      Rispondi

      • arcelli

        2016/03/03 - 12:12

        se deve scomodare Totò che a Cremona c'entra come l'aranciata per Dracula,vuol dire che di argomenti non ne ha..................me lo faccia lei il piacere,faccia altro.............

        Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000